Cerca

ArtsArts

Commenti: Vai ai commenti

La politica della paura

I Dialoghi di Mario Fratti

Alla convention repubblicana l'ex sindaco di New York Rudy Giuliani punta sulla paura e parla di un mondo in cui i "nemici abbondano". Benito è pronto a schierarsi con lui per Trump presidente. Chiara invece...

Benito: Hai visto? Il nostro Rudolph Giuliani, che discorso! Che passione!

Chiara: Lo ricordo bene come Sindaco nel Settembre 2001, dopo la tragedia delle due torri. Bravissimo. Calmava tutti, cercando di consolare ed incoraggiare. Diceva che l’unica cosa da temere era il timore.

Benito: Ieri sera era tutto fuoco e rabbia.

Chiara:  Completamente differente, son d’accordo. Insisteva sulla paura, un mondo che fa paura.

Benito: Anche ora cerca di incoraggiarci a votare per Trump che, come lui, odia immigrati e terroristi.

Chiara: Non bisogna odiare.

Benito: Ha detto che “i nemici abbondano”. Troppi stranieri vengono ammessi in America.

Chiara: Vuole cambiare il nostro principio di ospitalità ed umanità verso i perseguitati.

Benito: Trump vuole difenderci. Vuole erigere un altro muro. La Clinton vuole aprire le porte a tutti.

Chiara: Falso. La Clinton ha presentato una legge che aumenta sicurezza ai confini. Giusta legge.

Benito: Dove lo hai letto? Nel tuo solito giornale?

Chiara: Pagina 18 . Un giornale che è serio e sempre ben documentato.

Benito: Mente. Tutti i giornalisti mentono.

Chiara: Non possono inventare storie senza prove e documenti. Verrebbero querelati.

Benito: E poi tutto finisce nel nulla. Processo. Accuse. I giudici li assolvono.

Chiara: I giudici sono onesti.

Benito: No. Anche loro sono liberal ed aiutano i loro amici.

Chiara: Allora, secondo te. Non possiamo fidarci di nessuno?

Benito: Nessuno. Hai letto? In Turchia Erdogan ha messo in galera 80.000 sospetti. Giudici, avvocati, giornalisti, generali.

Chiara: Che bell’esempio? Hai voglia di scherzare…

Benito: Trump stima Erdogan. Son d’accordo con lui.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter