Cerca

Arte e DesignArte e Design

Quando New York apre le porte: Open House New York

di Heather Ewing
La nuova stazione della metropolitana 34th Street-Hudson Yards, sulla linea 7, New York. Il mosaico si intitola ‘Funktional Vbrations,’ di Xenobua Bailey. Foto: Michael Nagle/Bloomberg News.

La nuova stazione della metropolitana 34th Street-Hudson Yards, sulla linea 7, New York. Il mosaico si intitola ‘Funktional Vbrations,’ di Xenobua Bailey. Foto: Michael Nagle/Bloomberg News.

La dodicesima edizione di Open House New York, la manifestazione che apre le porte dei luoghi meno noti della Grande Mela, ha visto partecipare centinaia di palazzi storici con visite guidate, conferenze e spettacoli. Quest'anno ha partecipato anche il Center for Italian Modern Art che ha accolto 350 visitatori / Read in English

Il weekend del 17-18 Ottobre si è svolta la dodicesima edizione di Open House New York Weekend. OHNY rappresenta oggi un evento stimolante che coinvolge l’intera New York, aprendo le porte di centinaia di siti di incredibile valore architettonico e culturale, molti dei quali normalmente chiusi al pubblico.

In centinaia di siti delle cinque le circoscrizioni sono stati organizzati visite guidate, conferenze, spettacoli ed eventi. Si è svolta la tanto attesa inaugurazione della stazione della metropolitana alla 34th Street e Hudson Yards, che, con il soffitto mosaicato progettato da Xenobia Bailey, rappresenta una perla dell’architettura moderna. Il pubblico ha inoltre potuto visitare l’imponente hall in stile italiano rinascimentale del Cunard Building e ammirare i monumentali interni modernisti del Four Seasons Restaurant. C’è stato anche chi ha avuto un assaggio della vita di un Googoler, visitando gli uffici di New York della società sulla Eighth Avenue e la 15th strada, e chi ha potuto dare un ultimo sguardo all’incredibile terminal di Eero Saarinen TWA all’aeroporto JFK, prima della sua trasformazione in un hotel di lusso.

2

Irina Verona durante lÔÇÖOpen-Dialogue tour al CIMA. Foto: Heather Ewing.

Quest’anno ha anche segnato la partecipazione inaugurale del Center for Italian Modern Art a Open House New York. Nella giornata del 17 ottobre, supportati da un gruppo formidabile di volontari OHNY, abbiamo accolto oltre 350 persone. I visitatori hanno potuto ammirare lo splendido loft, sede del CIMA, finemente ristrutturato da Irina Verona Architecture. Il pubblico ha anche avuto la possibilità di porre domande all’architetto in persona, Irina Verona, che ha condotto due Open-Dialogue tours alle 11:00 e alle 13:00. Inoltre, nel pomeriggio, le nostre research fellows, Lucia e Matilde, hanno tenuto visite guidate alla mostra Giorgio Morandi

3

Le fellow del CIMA Matilde Guidelli-Guidi e Lucia Piccioni fanno da guide per la mostra dedicata a Giorgio Morandi. Foto: Heather Ewing

Tra i nostri colleghi di SoHo Arts Network, il Drawing Center ha offerto visite guidate tenute dagli ingegneri strutturali di BuroHappold Engeneering, che hanno mostrato come storici edifici industriali in ghisa possano essere adattati a spazi espositivi contemporanei. Anche la Renee e Chaim Gross Foundation ha aperto le sue porte, consentendo ai visitatori di esplorare questa straordinaria casa-studio, rimasta inalterata dai tempi di Gross. 

Domenica 18 Ottobre ho condotto una visita guidata dell’edificio storico sede del Cooper Hewitt Smithsonian Design Museum. Prima di diventare il direttore di CIMA, infatti, ho scritto un libro sulla storia di questo museo e della sua sede, la casa signorile di Andrew Carnegie. 

4

Salone della Renee and Chaim Gross Foundation. Foto: 2015 The Renee and Chaim Gross Foundation All rights reserved.

È stato davvero emozionante esplorare la casa, immaginandola 100 anni fa in tutto il suo splendore: quando Carnegie ospitava a cena personaggi come Mark Twain, Marie Curie, e Woodrow Wilson o quando circa 25 dipendenti, quasi tutti scozzesi, abitavano nel palazzo e lavoravano dietro le quinte per assicurarne l’impeccabile funzionamento; quando Carnegie si svegliava ogni mattina al suono dell’organo nell’ingresso o quando creava la Carnegie Corporation di New York, la prima organizzazione filantropica moderna, allo scopo di continuare le operazioni di beneficenza anche dopo la sua morte.

Per saperne di più, date un’occhiata la pagina di Facebook di Open House New York, dove potrete vedere fantastiche foto del weekend e di New York. Segnate già oggi sul vostro calendario il prossimo OHNY weekend, che si terrà nel 2016 sempre ad Ottobre!! Il Center for Italian Modern Art spera vivamente di partecipare anche alla future edizioni! 


*Heather Ewing è Executive Director del Center for Italian Modern Art.

 

Questo articolo viene pubblicato anche sul blog del Center for Italian Modern Art.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter