Cerca

Libri

Tra amori, storia e qualche delusione: ecco i libri del 2017 da non perdere

È giunto il momento di fare un bilancio dei libri letti quest'anno: tutte letture che, in qualche modo, hanno avuto a che fare con la memoria

Da "Lincoln nel Bardo" di George Saunders al "Sangue giusto" della colonizzazione italiana in Etiopia, scritto da Francesca Melandri. Dalla "Ragazza con la Leica" della pioniera del fotogiornalismo, Helena Janeczek, fino al capolavoro di Emilio Lussu sulla Prima Guerra Mondiale: "Un anno sull'altopiano". Ecco i titoli da non perdere in un 2017 non memorabile, ma che ha regalato titoli di spessore

di Marco Pontoni

Letti per voi

Consigli di lettura

L'eredità degli indifferenti di ieri sulla malattia del conformismo di oggi

Giorgio Van Straten nella seconda puntata della video-rubrica sulla letteratura del Novecento questa volta dedicata a "Gli Indifferenti" di Alberto Moravia

"Gli indifferenti", il romanzo scritto nel 1929, è un ritratto della società italiana durante il fascismo in piena ascesa. Per Giorgio Van Straten, direttore dell'Istituto Italiano di Cultura di New York, il conformismo descritto da Alberto Moravia non è solo proprio del fascismo, "ma una malattia di cui spesso si continua a soffrire anche adesso”

di Giorgio Van Straten

Allegria! Da New York parte il nostro viaggio nel Novecento letterario italiano

Giorgio Van Straten, direttore dell'Istituto Italiano di Cultura, inizia su La Voce una straordinaria video-rubrica: si parte con Giuseppe Ungaretti

Con L’Allegria, di Giuseppe Ungaretti, inizia il viaggio letterario attraverso il Novecento italiano, raccontato dallo scrittore Giorgio Van Straten, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di New York.  È la prima puntata di una video rubrica affascinante che La VNY offre ai propri lettori, per riscoprire il secolo scorso attraverso le pagine dei grandi autori italiani che lo hanno scritto. E per comprendere meglio anche il nostro tempo e quello che verrà

di Giorgio Van Straten

Il piccolo Lincoln finisce nel Bardo, il limbo tibetano "terra di nessuno"

Recensione del libro "Lincoln nel Bardo" di George Saunders, che tesse la trama di una narrazione corale, sospesa fra sogno e realtà

Il Bardo nel quale George Saunders confina nientemeno che un figlio di Abramo Lincoln, Willie, è una sorta di limbo che lo spirito attraversa dopo la morte, pieno di apparizioni allucinatorie che rimandano alla vita conclusa. Un capolavoro di umanissima pietas, una commedia ambientata tra il cimitero di Oak Hill e il Bardo, dove alcune anime si attardano, anziché avviarsi verso il loro destino

di Marco Pontoni

Video-interviste

Tiziana Rinaldi Castro, "l'italiana d'America" che racconta l'esotica New York

Nella presentazione del romanzo "Come della Rosa", alla Casa Italiana Zerilli Marimò, protagonista l'autrice italiana che vive negli USA dagli anni '80

“Tiziana è un ponte: lei è insegnante, scrittrice, giornalista. È italiana ma anche un po’ americana. La sua è un’identità complessa”, spiega Jhumpa Lahiri, sul palco insieme a Teresa Fiore e all'autrice, per la presentazione del libro "Come della Rosa". Un romanzo che attraversa terre lontane, dall'America lirica degli anni '80 alle strade dell'Italia del Sud

di Giovanna Pavesi

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter