Cerca

Libri

Letti per voi

Consigli di lettura

Alla New York Public Library il segnalibro della memoria è tra le pagine di Primo Levi

46 lettori in 25 lingue diverse si sono avvicendati nel rileggere integralmente "Se questo è un uomo", in occasione dei 100 anni dalla nascita del suo autore

La staffetta letteraria, durata da mezzogiorno alle 8 di sera, ha visto importanti esponenti di tante comunità culturali, in una città per eccellenza multiculturale e nel tempio per antonomasia dei saperi, darsi il cambio nella lettura del capolavoro di Primo Levi nella propria lingua madre. A cominciare da Stella Levi, sopravvissuta ad Auschwitz e membro del board del Centro Primo Levi, visibilmente emozionata nel rivivere un passato incancellabile attraverso le parole di un altro sopravvissuto e testimone

di Giulia Pozzi

Lunga vita a Paperino, che piace tanto perché è l'anti Topolino

Il famoso personaggio compie 85 anni: intervista a Emanuele Verzì, fumettista e disegnatore presso la Panini Comics Italia e Topolino Magazine.

Carattere scorbutico, irritante e scontroso ma riesce comunque a catturare il pubblico. Paperino rappresenta lo specchio della contemporaneità con i suoi modi irritanti e abrasivi? "Sono sicuro che Paperino sarebbe il più votato... e lo è stato di recente, sulla pagina facebook del Papersera! E poi non dimentichiamo che si chiama Donald, non penserete mica che sia una coincidenza!!!"

di Angelo Barraco

La ricetta della felicità di José "Pepe" Mujica nel libro di Frank Iodice

Intervista all'autore di "Breve Dialogo sulla Felicità", nato dal viaggio in Uruguay alla scoperta della vita dell'ormai ex Presidente più povero del mondo

"Dopo aver ascoltato il discorso di José Mujica alle Nazioni Unite nel 2012, ho deciso di partire per incontrarlo. Non sapevo ancora che tipo di libro avrei scritto. Lo chiamavo “saggio sulla felicità”, e in parte lo è. L’ho scritto in spagnolo, s’intitolava Breve diálogo sobre la felicidad, e l’ho pubblicato sulla rivista della Biblioteca Nazionale, a Montevideo. Quando ero lì, ho capito che non mi bastava la testimonianza del politico e ho cercato di approfondire la vicenda umana e il passato romanzesco del “Pepe”. Ho intervistato anziani del suo quartiere che lo hanno conosciuto, gente di tutti i tipi, cercavo una storia, le storie io le trovo così", ci racconta Iodice

di Angelo Barraco

Video-interviste

Quant'è ancora dolce il naufragar in questo mare: l'Infinito, 200 anni dopo

Per ricordare l'anniversario, si sono riuniti 2800 studenti davanti alla casa di Leopardi per recitare contemporaneamente la celebre poesia

Recanati diventa quindi uno dei punti cardine attraverso il quale la voce della cultura si propaga, concatenandosi con le iniziative che partono anche da altre scuole come Pescara, Bari, Milano. L’iniziativa nasce dalla volontà di fare avvicinare sempre di più i giovani al dialogo con se stessi, ai sentimenti universali che uniscono gli esseri umani e che oggi sembrano lontani, desueti perché inghiottiti da una voragine di plasticismo tecnologico-virtuale che alza muri e barriere nelle interazioni sociali, a discapito dei sentimenti e dei rapporti interpersonali

di Angelo Barraco

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter