Cerca

LibriLibri

Commenti: Vai ai commenti

“Patria” tra invenzione ed evoluzione con Fabio Finotti

Dalla terra dei padri all’utopia attraverso le interpretazioni di una parola fondamentale 

Harvardianadi Cecily Cai

A partire dall’etimologia della parola, con Italia. L’invenzione della patria (Bompiani, 2016) Fabio Finotti ci guida in un viaggio dall’antichità al mondo contemporaneo che ripercorre le origini e le varie interpretazioni della “patria” nella tradizione europea e nella cultura italiana. Lungo continui cambiamenti di significato si ricostruisce così la storia di un concetto rimasto sempre decisivo sia nel discorso socio-politico che in quello filosofico-letterario. Attraverso esempi provenienti dall’arte, dalla letteratura, dalla storia e dalla filosofia, Finotti punta sulla molteplicità e l’apertura alla luce delle quali gli Italiani hanno pensato l’idea di patria, senza mai perdere di vista un intrinseco paradosso: parola fondamentale, “patria” indica comunque un concetto che resta sempre da inventare di nuovo.

Fabio Finotti è titolare della cattedra Mariano DiVito di Italian Studies alla University of Pennsylvania, dove è direttore del Center for Italian Studies.  L’intervista è di Cecily Cai, dottoranda in Letteratura Comparata alla Harvard University.


Leggi la recensione a cura di Luca Politi di Italia. L’invenzione della patria (in inglese).

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter