Cerca

LibriLibri

Commenti: Vai ai commenti

Il “Cucchiao trafugato” di Angelo Spina: un emigrante in fuga da fascismo e mafia

Parte la serie di interviste video sugli scrittori italoamericani: nel romanzo lo spirito indomabile di un pensatore libero con una grande immaginazione

Angelo Spina, professore di lingua e letteratura italiana alla Rutgers University di Newark, dello Stato del New Jersey, ha di recente pubblicato Il Cucchiaio Trafugato:  Romanzo in italiano, la cui storia è quella di un vecchio emigrante italiano, il quale un giorno, decide di lasciare New York, la città in cui vive e per cui aveva sperato di fuggire quella cultura opprimente fascista in Italia; solo peró per ricadere in quella insopportabile esperienza mafiosa di New York. Il romanzo rappresenta lo spirito indomabile di un pensatore libero con una grande capacità d’immaginazione e di narratore di storie. Il protagonista vede trascorrere la vita di persone in tutto ciò che guarda; proprio come la si stesse guardando su di un grande schermo al cinema. Lo fa guardando sia nello specchio di casa, sia quando guarda in qualche crepatura di parete dal barbiere. Tornando al suo paese scopre un cucchiaio antico etrusco, col quale, il vecchio signor Parma ricomincia la sua ricerca sul significato della vita, ma ora con più intensità d’immaginazione. Il romanzo è stato pubblicato da Bordighera Press, la casa editrice che a New York ha sede al Calandra Italiana American Institute della CUNY . Il prezzo del libro è US$14.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter