Cerca

Lingua ItalianaLingua Italiana

Il primo giorno di scuola e quella grande opportunità per insegnanti

L'eccellente maestro deve motivare gli studenti per impegnarsi al massimo; ma come?

“Un insegnante non potrà mai sapere dove termina la sua influenza” -Henry Adams.

Siamo alle porte di un nuovo anno scolastico e questo articolo tratta brevemente di come gli studenti possono migliorare nell’apprendimento con energia e restando motivati tutto l’anno.  La spinta motivazionale in classe è definita come l’insieme di fattori che spingono l'individuo verso una meta. Quindi, in classe l’obiettivo della lezione deve essere chiaro e ben visibile agli studenti. La riflessione sulla dinamica  e sulla motivazione degli studenti può aiutare molto i docenti a creare attività che coinvolgono i loro alunni in modo attivo e pratico per tutto l’anno scolastico. Gli insegnanti all’inizio dell’anno scelgono gli argomenti didattici da trattare, perciò si può insegnare l’italiano avendo come obiettivo lo sviluppo della motivazione verso la disciplina della lingua che del comportamento degli studenti per aiutarli ad impegnarsi meglio nel loro studio. E` molto importante incidere non solo sulla motivazione ma anche sull’atteggiamento degli studenti perché il loro comportamento influenza anche l’apprendimento dell’italiano in classe.

Se gli insegnanti sono disimpegnati, come possono ispirare i loro studenti ad impegnarsi?

Un docente che non mostra emozione e gioia nel proprio lavoro non può avere studenti motivati ​​in aula, e senza motivazione non si arriva al successo. Perciò tutti gli insegnanti hanno bisogno di mostrare la passione per la vocazione dell'insegnamento perché nessuno vuole stare vicino a persone non motivate, ed i nostri studenti meritano il meglio in classe. Il docente deve essere persistente, fermo con le regole e considerevole, ma molto determinato nell’insegnamento. Il docente deve differenziare con le lezioni perché in classe non tutti gli studenti hanno le stesse abilità e molti di loro imparano in modo diverso. Quindi, bisogna differenziare usando stategie e metodi d’insegnamento diversi in classe. Quando l'apprendimento diventa difficoltoso, o quando le dinamiche della classe cambiano in modo negativo, il docente deve applicare semplici strategie per assicurarsi che gli studenti prestino attenzione fino alla fine della  lezione. Negli ultimi 5 minuti  della lezione, gli alunni fanno un breve riassunto su quello che hanno imparato. Questo serve a valutare non solo gli studenti ma anche come autovalutazione al docente. Se gli studenti hanno capito e imparato l’obiettivo della lezione lo dimostrano riassumendolo, se invece non riescono a farlo, vuol dire che non hanno capito la lezione. In questo caso il docente deve cambiare metodo e strategie per la prossima lezione.

Il livello d’impegno degli insegnanti ha un impatto diretto sul rendimento scolastico degli studenti. Infatti, una buona preparazione e organizzazione dei docenti dimostra passione e motivazione d’insegnare, e la motivazione degli insegnanti ispira i loro studenti ad impegnarsi in classe. Insegnare non è solo una professione ma è una passione e le aspettative per l'apprendimento vanno fissati il ​​primo giorno di scuola. Quindi, l'insegnamento inizia il primo giorno. L'insegnante ha bisogno di 15 minuti per presentarsi e spiegare le aspettative del corso, poi iniziare con la prima lezione d’italiano. Gli studenti partecipano attivamente alla prima prova di apprendimento, la quale poi servirà come guida abituale per il resto dell’anno, anche se le lezioni saranno diverse di giorno in giorno. Con questo percorso educativo si sviluppa un rapporto con ogni studente facendogli sapere che il docente è fiducioso nella loro capacità di apprendere la lingua con successo. In più, il docente fa sapere agli alunni che è disponibile a fornire loro supporto quando ne hanno bisogno monitorando continuamente i loro progressi durante l'anno.

Gli insegnanti possono creare un migliore ambiente di apprendimento per gli studenti con un programma che spiega cosa li aspetta giornalmente, e sul quale sono incluse anche le aspettative e le norme della classe. Inoltre, l'insegnante ha bisogno di raccogliere informazioni personali degli studenti per contattare i genitori  o tutori, e iniziare un rapporto con loro. Un genitore informato è un genitore dalla parte del docente. Tutti gli insegnanti hanno bisogno di implementare il programma scolastico dal primo giorno. Gli sbagli che si fanno a settembre si pagano a giugno con conseguenze negativi sia per gli studenti che per i docenti. Perciò, un’ottima idea è coinvolgere gli studenti a fare una lista di regole per la classe i quali devono essere semplici, brevi, e con dichiarazioni positive ("fare" invece di "NON" fare). Gli studenti scrivono le regole e li postano in classe. Poi gli insegnanti introducono il programma scolastico, le regole e le aspettative del corso ai genitori. L'inizio dell’anno scolastico è bello e piacevole e gli studenti sono desiderosi di partecipare alla lezione. I docenti devono stimolare il loro desiderio e la loro curiosità d’imparare e mantenerli stimolati per tutto l’anno scolastico.

Per finire, se i docenti non vedono il valore in quello che insegnano non possono aspettarsi che lo vedano i loro studenti. Dobbiamo apprezzare noi stessi e dare a noi stessi il permesso di avere successo, anche se a volte ci capita di fallire ci riproviamo di nuovo fino a quando riusciamo ad avere il successo desiderato. Noi insegnanti siamo – e dobbiamo esserlo- un buon esempio per i nostri studenti.  Solo quando i nostri studenti si accorgono del valore di quello che noi portiamo in classe potranno affrontare le sfide quotidiane e valorizzare se stessi imparando con desiderio quello che noi insegniamo loro.

Auguro a tutti voi un buon inizio aggiungendo la mia citazione favorita: “L’insegnante mediocre racconta. Il bravo insegnante spiega. L’insegnante eccellente dimostra. Il maestro ispira.”Socrate

Filomena Fuduli Sorrentino, insegna alla South Middle School, ECSD, Newburgh, NY.  Nata e cresciuta in Italia, calabrese, vive  a New York dal 1983. Diplomata alla scuola Magistrale in Italia, dopo aver studiato alla SUNY, si è laureata alla NYU- Steinhardt School of Culture, Education, and Human Development, con un BS e MA in Teaching Foreign Languages & Cultures.  Dal 2003 insegna lingua e cultura italiane nelle scuole pubbliche a tempo pieno e nelle università come Adjunct Professor. È abilitata dallo Stato di New York all’insegnamento nelle scuole pubbliche delle lingue italiana 1-6 & 7-12, ESL K-12 e spagnola 1-6 & 7-12.

 

ENGLISH TRANSLATION

Back to school!

Teachers can inspire students to engage, but how?

"A teacher would never know where his or her influence ends"-Henry Adams.

The school year starts soon, and in this article I briefly illustrate how students can connect with the learning of  language with enthusiasm and motivation. Motivation in class is defined as a set of factors that drive students toward a goal; therefore the objective of the lesson needs to be clearly stated and visible to students every day. Teachers who are reflecting on the dynamics and the motivation of students are able to create great learning activities. It is students’ curiosity that involves them in active learning throughout the school year. Since teachers choose the topics for their courses at the beginning of the school year, the goal should be to develop tasks that are linked to the students’ motivation and discipline; given the fact that students’ behavior affects their own learning.

If teachers are disengaged, how could they ever inspire students to engage?

The teacher who doesn’t display motivation, emotion, passion and joy of being a learner will not motivate students in her or his classroom. In effect, teachers never stop learning during their career, and without motivation there is no achievement for teachers or for students. Teachers need to display a passion for their vocation because no one wants to be around unmotivated people and our students deserve the best in the classroom. The level of engagement of a teacher has a direct impact to students’ academic achievement. When learning seems difficult and classrooms seem a little wild, the teacher can apply simple strategies to ensure that students are paying attention until the lesson is over. Students need to be engaged and involved during the lesson and 5 minutes before class is over, they need to repeat back to the teacher a few key points of the lesson, (assessing for understanding). The level of teachers’ commitment has a direct impact on the academic performance of students. In fact, good preparation and organization of a teacher shows their motivation and this motivation influences students in class. Teaching is not just a job, but it is an occupation to be passionate about.

Teachers' expectations for their students' successful learning must be laid down on day one. Therefore, teaching start the first day of school. A teacher needs 15 minutes for introduction and to explain the expectations of the course, before he or she begins with the first Italian lesson. Students will participate and provide evidence of learning just like they will every day for the rest of the year. In this process, the teacher will develop a relationship with each student by letting them know that he or she feels confident in their ability to learn the Italian language. After that, the teacher provides students with whatever support they need and constantly monitors their progress throughout the year.

Teachers create a better learning environment when students know what is expected of them, and when teachers share expectations and classroom norms. Plus, all teachers need to gather personal information from students to contact parents/guardians and to start a relationship with them as well. An informed parent is a parent on the teacher’s side. It is important that all teachers implement structure from day one and be consistent. Teachers need to realize that the mistakes they are making in September will show in June with unsuccessful for students and teachers.  A great idea to motivate students to display good behavior is making them write down classroom rules. There should be a few simple but very firm rules.  The rules work better when are stated positively as (“DO” instead of “DO NOT”). Students can write the rules down and then post the rules on the wall. Students will also introduce those rules to their parents. The beginning of a school year is nice and pleasant, students are eager to join in, therefore, we need to "make hay while the sun shines" and manage the dynamics of the class to stay nice and pleasant throughout the whole year.

If teachers don’t see the value in what they teach, how can they expect students to see it? As I said, the motivation of a teacher has a direct impact on his or her students’ academic achievement. We have to appreciate ourselves and give ourselves permission to succeed, which means sometimes we fail but we do it again, consequently, by modeling us, students will learn they can overcome daily challenges and enhance themselves.

I wish you all a good start with my favorite quote: "The mediocre teacher tells. The good teacher explains. The excellent teacher demonstrates. The superior teacher inspires. "-Socrates

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter