Cerca

Lingua ItalianaLingua Italiana

Canta che s’impara

Domenico Modugno, nel 1958, canta Volare

Domenico Modugno, nel 1958, canta Volare

Il potere della musica: l'apprendimento della lingua italiana ascoltando canzoni

 

Le canzoni sono un ottimo strumento d’insegnamento da usare nelle classi d’italiano. La musica e le canzoni sono apprezzate a tutte le età perché tutti amano ascoltare musica. Nel repertorio della musica italiana ci sono canzoni per ogni gusto e per ogni livello d’italiano. Per i più piccoli ci sono le canzoni dello “Zecchino d’oro” e per gli studenti liceali o universitari ci sono le canzoni di musica leggera, pop, lirica, e  anche il “rap” italiano, che è un’ imitazione del rap americano. 

Perché le canzoni aiutano ad imparare la lingua? Amiamo la musica perché è divertente, ci rilassa, e a volte ci aiuta anche  a concentrarci a lavorare o a guidare se siamo in auto. In più, la musica ci stimola e ci fa sentire motivati a continuare il nostro lavoro. Alcuni ricercatori dicono che la musica ha anche un potere terapetico e di guarigione per alcuni disturbi o malattie. Altri sostengono che la musica aiuta a sviluppare le capacità cognitive dei bambini piccoli. In fatti, alle future mamme è cosigliato l’ascolto di musica durante la gestazione per stimolare lo sviluppo cognitivo del bambino in grembo. La musica ha un effetto positivo sul nostro cervello e quindi migliora l’apprendimento linguistico  della nuova lingua. Le canzoni aiutando il cervello ad elaborare le nuove informazioni memorizzandone le parole e la pronuncia in modo migliore e più veloce in rispetto al tradizionale metodo di memorizzazione. Le canzoni possono anche servire come ottimo stumento d’immersione nella cultura e nelle tradizioni italiane, perché nelle canzoni e nella musica c'è la cultura.

Ecco perché la musica è un ottimo strumento per imparare l'italiano. 

La musica stimola la memoria. Il ritornello di una canzone può rimanere bloccato in testa per giorni e giorni perché la musica di una canzone stimola la memoria come nessuna altra cosa. La musica è un innesco (provocatore) potente di memorizzazione.

I testi  delle canzoni aumentano l’apprendimento del vocabolario. Ascoltare una canzone in lingua italiana aiuterà ad arricchire il lessico dello studente molto più velocemente, aiutandolo anche ad imparare i verbi, le preposizioni e altri parti del discorso.

Con il canto si migliora la pronuncia. Molti cantanti cantano le loro canzoni in altre lingue anche se non sanno parlare le lingue. Quando si canta l’accento straniero è meno evidente rispetto a quando si parla una lingua straniera. Questo perché il ritmo della musica rende più facile articolare le parole e quindi aiuta a sviluppare una corretta pronuncia.  

Ascoltando le canzoni si migliorerà la comprensione della lingua.  La melodia della musica può contribuire a rendere più facile la comprensione delle parole.          

Infine, la musica è divertimento. Tutte le spiegazioni scientifiche del perché la musica è uno strumento potente di apprendimento sono preziosi, ma la vera potenza della musica si basa sul fatto che è divertente, ed è emotivamente stimolante allo stesso tempo. Alcuni miei studenti della seconda media che studiano canto e musica inventono il loro “bit” per imparare l’alfabeto, i numeri, i giorni della settimana, i mesi e altro, per poi fare le loro presentazioni in classe per i loro compagni.  Attività bella e divertente!

Importante abbinare le canzoni al curriculum e all’unità che s’insegna. Per esempio se si insegna l’unità sul cibo e la tavola italiana si può includere la canzone e il video “aggiungi un posto a tavola”.

Io uso questa canzone con il video in una delle mie lezioni e i miei studenti si divertono molto ad ascoltare sia la melodia della canzone che a guardare il video con Jonny Dorelli e Raffaella Carrà. Le canzoni si devono abbinare alla lezione per facilitarle e aiutare l’apprendimento della lingua, ma non devono sostituire la lezione.  Alcune delle parole della canzone “Aggiungi un posto a tavola”  si possono abbinare anche ad altre unità del curriculum. “ . . . Il fuoco è sempre vivo la mano sempre tesa. La porta è sempre aperta la luce sempre accesa. E se qualcuno arriva non chiedergli: chi sei? . . .”  Tutti gli studenti amano ascoltare canzoni.

Ecco alcuni link e risorse online per imparare la lingua italiana con le canzoni

http://www.adgblog.it/2013/12/16/ancora-canzoni/

http://www.abebooks.com/Canta-ti-passa-imparare-litaliano-canzoni/4371380210/bd

http://www.youtube.com/watch?v=UeEbWYYVpOI&list=PLCD59D520090B23B0&index=1

http://www.treccani.it/scuola/lezioni/in_aula/lingua_e_letteratura/italiano_in_movimento/de_benedittis.html

http://lalenguaitaliana.altervista.org/canzoni_IT.html

http://almaedizioni.it/it/catalogo/scheda/canta-che-ti-passa/

http://www.edulingualab.org/uncategorized/senti-che-storia-il-primo-libro-della-nostra-scuola/

http://www.adgblog.it/2011/12/12/5050100-e-oltre-canzoni-per-imparare-litaliano/

http://www.adgblog.it/2012/11/21/impara-litaliano-con-50-nuove-canzoni/

http://www.languagesbysongs.eu/page-01-it.htm

http://www.rmfonline.it/?p=7042

http://www.youtube.com/watch?v=DuK23O38REE

 

Filomena Fuduli Sorrentino, insegna alla South Middle School, ECSD, Newburgh, NY.  Nata e cresciuta in Italia, calabrese, vive  a New York dal 1983. Diplomata alla scuola Magistrale in Italia, dopo aver studiato alla SUNY, si è laureata alla NYU- Steinhardt School of Culture, Education, and Human Development, con un BS e MA in Teaching Foreign Languages & Cultures.  Dal 2003 insegna lingua e cultura italiana nelle scuole pubbliche a tempo pieno e nelle università come Adjunct Professor. È abilitata dallo Stato di New York all’insegnamento nelle scuole pubbliche delle lingue italiana 1-6 & 7-12, ESL K-12 e spagnola 1-6 & 7-12.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter