Cerca

MusicaMusica

Due giorni nell’epoca Jazz

foto: courtesy Marta Veltri

foto: courtesy Marta Veltri

Se avete voglia di evadere, questo fine settimana potete fare un tuffo nel passato. Basta prendere il battello per Governors Island per ritrovarsi negli anni '20

 

Questo fine settimana, con un battello che parte dal Sud di Manhattan, si va negli anni ’20. Basta mettere piede a Governors Island per ritrovarsi immersi nel passato. Sabato e domenica l’isola si trasforma in un omaggio vivente all’epoca del jazz.

È l’ottava edizione di The Jazz Age Lawn Party, un appuntamento ormai tradizionale delle estati newyorchesi. All’ombra di alberi centenari, elegantemente seduti su tovaglie colorate (ma non manca chi ha portato tavoli e sedie da picnic d’epoca), donne in abiti di chiffon e uomini in bretelle e papalina chiacchierano e sorseggiano drink, mentre sulla pista si balla al ritmo sfrenato della musica di Michael Arenella e la sua Dreamland Orchestra che è poi quello che si è inventato e ha portato avanti negli anni  haquesto evento. L’atmosfera è quella di un grande picnic d’altri tempi, tra abiti charleston, militari in divisa stile seconda guerra mondiale e cestini di vimini. Anche i bambini sono vestiti a tema.

Nel corso della giornata si susseguono le performance di varie band e cantanti, gruppi di danza, concorsi di ballo, una sfilata di automobili d’epoca, una competizione per la migliore torta. Intorno al prato, bancarelle con cibo, bibite e oggetti d’epoca.

Governors Island offre la cornice perfetta, con i suoi vialetti alberati, i palazzi antichi, le case in stile coloniale, i bei prati curati. E gli abiti, gli accessori, il trucco e addirittura i gesti di tutti sono così accurati, così storicamente precisi che sembra davvero di essere a un picnic anni ’20 e avrete bisogno di darvi un pizzicotto per ricordarvi che siete nel 2013.

Un secondo appuntamento con l’era del jazz sarà a fine estate, il 17 e 18 agosto.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter