Cerca

MusicaMusica

Riccardo Muti con Giuseppe Verdi apre a Chicago le celebrazioni per l’anno della cultura italiana negli USA

di Ansa
L'ambasciatore d'Italia Claudio Bisogniero con il maestro Riccardo Muti

L'ambasciatore d'Italia Claudio Bisogniero con il maestro Riccardo Muti

Il maestro dirige la Chicago Symphony Orchestra dedicando due serate al grande compositore "amato in tutto il mondo ma, a dispetto della sua popolarità, non ancora adeguatamente conosciuto". Nella metropoli del Mid West si continua a celebrare l'arte italiana installazioni, spettacoli e mostre

Dieci giorni all'insegna della cultura italiana e dell'amicizia tra Italia e Stati Uniti per la città di Chicago. A partire da questa sera, la "capitale" del Midwest celebra infatti il 2013, Anno della Cultura Italiana negli Usa con tre concerti del Maestro Riccardo Muti, direttore della Chicago Symphony Orchestra, dedicati al compositore italiano Giuseppe Verdi.

“Verdi è un compositore amato in tutto il mondo ma – a dispetto della sua popolarità – non è ancora adeguatamente conosciuto” – ha notato Muti. “E' una felice coincidenza – ha proseguito – che possiamo commemorare il bicentenario della sua nascita proprio nel 2013, quando celebriamo l'Anno della Cultura Italiana negli Usa”.

Ai concerti della Chicago Symphony Orchestra, uno degli eventi clou della manifestazione, si aggiungono altre iniziative previste nei prossimi giorni a Chicago. Il 24 giugno al Field Museum, l'artista Marco Nereo Rotelli presenterà un'installazione contemporanea di luci e suoni ispirata alla Divina Commedia di Dante Alighieri, mentre dal 25 al 29 giugno lo “Shakespeare Theater at Navy Pier” ospiterà Toni Servillo ed il Piccolo Teatro di Milano con “Le Voci di dentro” di Edoardo De Filippo. Infine, l'11 luglio arriverà a Chicago la mostra Barrique promossa dalla Comunità di San Patrignano. Un'esposizione di oggetti di design ricavati dal legno di vecchie botti che grande successo ha già riscosso nelle tappe precedenti a Washington, New York e Boston.

“Chicago ospita alcuni tra i principali eventi dell'Anno della Cultura”, ha detto l'Ambasciatore d'Italia negli Stati Uniti, Claudio Bisogniero. “Poter contare su un testimonial d'eccezione e di fama mondiale come il Maestro Muti o sulla qualità e la tradizione artistica del Piccolo di Milano, rende la nostra manifestazione – ha aggiunto – davvero unica”.

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter