Cerca

SpettacoloSpettacolo

La danza libera del Mare Nostrum

Una delle coreografie andate in scena a Long Island City

Una delle coreografie andate in scena a Long Island City

Otto coreografi al LaGuardia Performing Arts Center di Long Island City grazie a Kevin Albert e Nicola Iervasi: "Vogliamo aiutare gli artisti ad essere parte del programma e non solo pedine"

Lunedì sera il Little Theater de LaGuardia Performing Arts Center di Long Island City ha ospitato Emerging Choreographer Series 2013, un progetto di danza realizzato da Mare Nostrum Elements con il supporto del Queens Council on the Arts.

Lo spettacolo è stato il risultato di cinque intense settimane di lavoro, durante le quali otto coreografi, di cui tre affermati (Kevin Albert, Nicola Iervasi e Caterina Rago) e cinque emergenti (Ariane Bernier, Caroline Brethenoux, Will Brown, Derek DiMartini e Li Zhan), hanno sviluppato otto performance, guidati unicamente da una totale libertà di espressione.

I cinque coreografi emergenti sono stati selezionati durante una classe di lezione in base principalmente alla connessione emotiva percepita dai fondatori di Mare Nostrum Elements Kevin Albert (president) e Nicola Iervasi (artistic director), che hanno spiegato come fossero alla ricerca di ballerini in grado di mettersi in gioco a livello emotivo, oltre che fisico. “Entrambi siamo stati immediatamente colpiti dalle stesse persone, – dice Nicola Iervasi – dalle quali trapelava una forte espressività emotiva”.

Ogni coreografo selezionato ha ricevuto quaranta ore di studio gratuito, oltre al supporto tecnico, logistico e artistico per portare in scena le proprie coreografie sul palco di un vero teatro newyorkese.Balletto

Nicola e Kevin, partner eccezionali nella vita e nel lavoro, hanno fondato l’organizzazione no profit Mare Nostrum Elements nel 2001 per dare ai professionisti della danza e del teatro quell’attenzione alla volontà espressiva dell’artista, che mancò loro agli inizi. “Vogliamo aiutare gli artisti ad essere parte del programma, e non solo pedine” dice Nicola, che spiega come proprio per raggiungere un tale obiettivo abbiano scelto di strutturare Mare Nostrum in tre rami principali: the performance group, dedicato alle esibizioni; the wave within, un innovativo metodo di insegnamento multidisciplinare per nutrire la libertà espressiva, oltre che la tecnica; e the production company, dedicato alla produzione di lavori altrui, per aiutare gli artisti meritevoli ad emergere. La ballerina e coreografa Caterina Rago, che ora è lanciata verso l’olimpo con la sua giovane compagnia, ha portato in scena nel 2010 uno show prodotto proprio da Nicola e Kevin.

Tutte le informazioni sulle iniziative Mare Nostrun Elements su www.mnelements.org.

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter