Cerca

SpettacoloSpettacolo

Ucraina: religione in prima linea

Foto: EPA

Foto: EPA

In Ucraina i preti si uniscono alle proteste contro il governo. Mentre in Italia, dice Benito, la Chiesa è sempre stata a favore di chi è al potere. Forse Papa Francesco riuscirà a cambiare le cose, spera Chiara

 

Chiara: Hai letto? Ci sono in Ucraina proteste contro il governo. I preti sono in prima linea. Molto attivi contro il governo.

Benito: Hanno imparato dai polacchi. In Polonia i preti cattolici riuscirono a rovesciare il governo. Han cambiato la storia di quel paese.

Chiara: Ed ora comandano loro. Ti sembra giusto che i religiosi siano contro il governo, s'immischino in politica?

Benito: L'importante è che non succeda in Italia. Da secoli, qui, la chiesa è stata sempre a favore di chi è al governo.

Chiara: Dei potenti. I preti dovrebbero solo interessarsi di cose spirituali.

Benito: Sono uomini anche loro. Hanno passioni ed idee. Fanno quello che sembra loro giusto. Contro o a favore. Sarà sempre così.

Chiara: Forse cambierà con il nuovo Papa Francesco. È umanissimo e veramente cristiano. È con il popolo. Pace e giustizia.

Benito: Comincia ad avere nemici. Lo accusano di non essere "spirituale al cento per cento".

Chiara: "In medio stat virtus" diceva la mia professoressa di latino. Francesco è con il popolo "spiritualmente".

 

A proposito di...

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter