Cerca

SpettacoloSpettacolo

Natale a tutto schermo

Per le famiglie americane è tradizione andare al cinema nel pomeriggio del 25 dicembre, dopo il pranzo natalizio. Ecco allora una lista dei film in programmazione a New York per aiutarvi a scegliere la pellicola per voi, tra favole, risate, azione e tanto altro

In attesa del 25 dicembre, le famiglie Americane si accingono a scegliere che film andare a vedere al cinema dopo i cerimoniosi pasti natalizi. Proponiamo una rosa dei 10 film più attesi della stagione.

Frozen

Per chi si fosse perso l’ultimo capolavoro della Disney, uscito in sala per il giorno del Ringraziamento, il film d’animazione attinge ispirazione dalla più antica fiaba invernale, essendo ispirato a La regina delle nevi di Hans Christian Anderson.

La trama ci porta in un regno di ghiaccio ove impera un eterno inverno a causa di un incantesimo. Due prodi giovani, la sognatrice Anna e il montanaro Kristoff, uniranno le forze per ritrovare Elsa, sorella di Anna e unica in grado di spezzare l’incantesimo e riportare il regno alla normalità.

Qui le sale di New York in cui Frozen è in programmazione. Anche in 3D.

Saving Mr. Banks

Gli appassionati di Mary Poppins non potranno perdersi il film di John Lee Hancock, già uscito nelle sale statunitensi il 13 dicembre, che riporta la trasposizione cinematografica del personaggio nato dai libri di Pamela Lyndon Travers – interpretata meravigliosamente da Emma Thompson – portato e musicato sul grande schermo da Walt Disney, riproposto magistralmente dall’attore premio Oscar Tom Hanks.

La storia ha inizio con un lungo corteggiamento da parte del genio dell’animazione nei confronti dell’autrice P.L. Travers, dal momento che Walt Disney aveva promesso alle sue figlie di realizzare il film di Mary Poppins. La promessa richiederà 20 anni per essere mantenuta e molta pazienza con l’intrattabile scrittrice, durante la sua permanenza a Los Angeles nel 1961 durante la fase di stesura della sceneggiatura. Questo espediente narrativo serve da strumento per rivelare l’infanzia dell’autrice australiana, e scoprire chi fu l’ispiratore del personaggio di Mr. Banks.

Qui le sale di New York in cui vedere Saving Mr. Banks

hob

The Hobbit: The Desolation of Smaug

I fan di John Ronald Reuel Tolkien non si perderanno il secondo capitolo della trilogia di The Hobbit, uscito nei cinema americani il 13 dicembre. Chi ama il genere si divertirà con i prodigiosi effetti speciali, e qualche variante narrativa inserita dal regista Peter Jackson, per dare più spessore ai personaggi avviluppati da tediose ed acrobatiche peripezie.

Bilbo, Gandalf e i dodici nani capitanati da Thorin Scudodiquercia procedono il loro viaggio tra ragni giganti, uomini orso e il fondamentale incontro con gli elfi silvani di Legolas. Ad un passo dalla meta però Gandalf è costretto a separarsi dalla compagnia per affrontare prove più importanti da solo, mentre i nani e Bilbo giungono a Pontelagolungo, alle pendici del monte in cui riposa il drago Smaug. Determinato a riprendere quel che è suo, Thorin Scudodiquercia non attende Gandalf e decide di procedere da solo inviando come pattuito Bilbo a rubare l'Arkengemma da Smaug, il drago dormiente.

Qui tutte le sale di New York dove proietttano The Hobbit. 

47 Ronin

Chi ama la cultura nipponica non potrà lasciarsi sfuggire il film in uscita il giorno di Natale, ispirato ai quarantasette samurai Ronin che si opposero allo shōgun per vendicare l’uccisione del loro daimyō. In Giappone ci sono state oltre 80 differenti rappresentazioni dell’opera teatrale Chūshingura, ispirata alla storia dei Ronin, ma questa è la prima volta che viene adattata in inglese per divulgarla anche in Occidente.

Il film diretto da Carl Rinsch, che ha come protagonisti Keanu Reeves e le stars del cinema asiatico Cary-Hiroyuki Tagawa, Hiroyuki Sanada e Rinko Kikuchi, racconta come l'emarginato Kai decide di unirsi ad un gruppo di rōnin, comandato da Kuranosuke Oishi, per vendicarsi di Lord Kira che ha ucciso il loro signore e bandito il gruppo.

Qui le sale di New York dove è in programmazione 47 Ronin. Anche in 3D

invisible

The Invisible Woman

Per gli anglosassoni è tradizione festeggiare il Natale attraverso il grande classico di Charles Dickens A Christmas Carol (Canto di Natale), ma al cinema quest’anno sarà possibile scoprire la sorprendente vita privata di Dickens, nel secondo film da regista di Ralph Fiennes, The Invisible Woman, in uscita proprio il 25 dicembre.

Nel 1857 lo scrittore inglese (Ralph Fiennes), è all’apice del successo, ha una moglie e dieci figli ed è nel pieno della canonica mezz’età. Ellen Ternan (Felicity Jones), è una giovane attrice diciottenne che recita in una delle sue commedie. Dickens se ne innamora generando uno scandalo nazionale, la fine del suo matrimonio e costringendo Nelly a cambiare identità. Solo nel 1914, alla morte di lei e a dispetto degli strenui tentativi dei biografi di mettere a tacere tutto, la verità comincia ad affiorare.

Qui le sale di New York in cui vedere The Invisible Woman

The Secret Life of Walter Mitty

A Natale la fantasia inizia a volare e il personaggio di Mitty, diretto e interpretato da Ben Stiller ci farà sognare. Il film, in uscita il giorno di Natale, è un remake di Sogni Proibiti del 1947, ispirato al racconto The Secret Life of Walter Mitty scritto da James Thurber nel ‘39.

Walter Mitty è un moderno sognatore, un comune editor fotografico di un magazine che compie regolarmente dei viaggi mentali lontano dalla sua noiosa esistenza, entrando in un mondo di fantasie caratterizzate da grande eroismo, appassionate relazioni amorose e costanti trionfi contro il pericolo. Ma quando Mitty e la sua collega, della quale è segretamente innamorato, rischiano di perdere il lavoro, Walter è costretto a compiere l’inimmaginabile: passare veramente all’azione partendo per un viaggio intorno al mondo più straordinario di quanto avrebbe potuto mai sognare.

Qui le sale di New York dove The Secret Life of Walter Mitty è in programmazione.

wolf 2

The Wolf of Wall Street

Il connubio tra Martin Scorsese e Leonardo Di Caprio, si prospetta ancora una volta vincente. The Wolf of Wall Street, che verrà distribuito in America il 25 dicembre, costato circa 100 milioni di dollari, sembra essere il riscatto morale alla crisi economica partita dalla borsa di New York e riversatasi nel resto del mondo.

Il film è tratto dalla vera storia dell'ascesa e caduta a Wall Street di uno dei broker di maggior successo degli anni ‘80, condannato a 22 mesi di carcere nel 1998 per frode e riciclaggio e caratterizzato da una vita personale tumultuosa e festaiola.

Qui le sale di New York dove vedere The Wolf of Wall Street.

August: Osage County

Questa dark comedy, distribuita in America il giorno di Natale, ricorda le grandi pièce dei drammaturghi americani come Arthur Miller, Tennessee Williams, Edward Albee, Eugene O’Neill. La struggente, e a tratti esilarante, storia al femminile, non è propriamente adatta ad un pubblico di bambini. Tuttavia rappresenta un inestimabile ritorno dell’autrice vincitrice del Premio Pulitzer, Tracy Lett, i cui precedenti lavori erano stati adattati sul grande schermo dal regista di L’esorcista, William Friedkin, Bug nel 2006 e Killer Joe nel 2011. Il regista John Wells riesce a coniugare i conflitti famigliari contemporanei con i grandi repertori classici teatrali, grazie ad un cast di grande talento: Meryl Streep, Julia Roberts, Julianne Nicholson, Chris Cooper, Margo Martindale, Benedict Cumberbatch, Juliette Lewis, Ewan McGregor.

La storia narra delle donne della famiglia Weston, cresciute lontane ma costrette a ritrovarsi sotto lo stesso tetto, nella loro vecchia casa del Midwest, a causa di una crisi famigliare.

Qui le sale di New York dove viene proiettato August: Osage County.

Lone Survivor

Questo film d’azione, con truculenti ferimenti è il film maschile della stagione, nelle sale americane a partire dal 25 dicembre. La pellicola è la trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo autobiografico Lone Survivor di Marcus Luttrell, che fece parte della missione Operation Red Wings dei Navy SEAL, durante la guerra in Afghanistan.

Il film, profondamente propagandistico per quanto riguarda il codice d’onore americano, riporta la missione di alcuni soldati dei NAVY Seals in missione per assassinare un membro importante di Al Qaeda. Il contraltare dei talebani, è rappresentato dai Pashtun, ovvero il gruppo di Afgani la cui etica impone incondizionata ospitalità e protezione di qualunque visitatore, che sarà determinante per la salvezza dell’ultimo superstite dei soldati americani.

Qui le sale di New York che hanno in programmazione Lone Survivor.

Grudge Match

Chi volesse salutare il 2013 prendendolo virtualmente a pugni, si divertirà nel vedere l’incontro di box tra due ex-icone del machismo Hollywoodiano, dalla carne ormai avvizzita e con il Botox che cammina lungo il volto. Peter Segal dirige Sylvester Stallone e Robert De Niro in Grudge Match (nelle sale americane dal 25 dicembre), che ritornano nel mondo della boxe, rispettivamente dopo la saga di Rocky e Toro scatenato.

Henry “Razor” Sharp (Stallone) e Billy “The Kid” McDonnen (De Niro) sono due pugili rivali ormai in pensione. Nonostante siano passati più di trent'anni dal loro ritiro, non hanno smesso di odiarsi e la loro rivalità non si è mai placata. Trent'anni dopo decidono di sfidarsi in un ultimo epico scontro per regolare i conti, ma nel preparare il match riemergono le loro problematiche personali e fisiche.

Qui le sale di new York dove vedere Grudge Match.

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter