Cerca

SpettacoloSpettacolo

Prostituzione… alla francese

L'Assemblea Nazionale in Francia vota una legge per dare multe ai clienti che pagano le prostitute. Per Chiara si tratta di un provvedimento giusto, un controsenso per Benito, sempre pronto a giustificare gli uomini...

Chiara: Hai letto? In Francia l'Assemblea Nazionale ha votato per dar multe salate per uomini che comprano donne.

Benito: Hai letto male. Multeranno clienti che pagano le prostitute per le loro prestazioni.

Chiara: È la stessa cosa. Chi sollecita ed ottiene quel che vuole da una giovane costretta alla prostituzione deve pagare una multa di 1.500 euro. Legge già approvata in Svezia.

Benito: Costretta? Sceglie lei. È libera di offrirsi. Ed il povero cliente viene punito. Perché? È illogico.

Chiara: L'uomo approfitta del bisogno di quella donna e la sfrutta.

Benito: La paga. E molto meno di quei 1.500 euro, a volte.

Chiara: Sfruttamento. Se non ci fossero clienti, non ci sarebbe più quel mercato.

Benito: Sappiamo bene che ci sono uomini soli. Quelli cacciati dalle mogli. Depressi e disperati, cercano un contatto umano, un po' di calore.

Chiara: Cacciati dalle mogli? Date sempre la colpa a noi donne.

Benito: Leggo anch'io i giornali. Moltissimi casi di matrimoni distrutti da liti in famiglia ed i mariti vengono allontanati da casa.

Chiara: Han forse maltrattato, minacciato, tradito le loro mogli.

Benito: Sempre drammatica. Anche noi due abbiamo qualche piccolo litigio, di tanto in tanto. Poi… tutto torna normale.

(riflettendo) Tu, hai mai pensato di… mandarmi via?

Chiara: No. Andrei via io se…

Benito: Se?

Chiara: Se ti dessero una di quelle multe.

 

A proposito di...

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter