Cerca

SpettacoloSpettacolo

Dario Fo, Grillo e il nazista inglese

"Che ne pensi dell'ultimo Dario Fo che critica Grillo per l'alleanza con Farage?", chiede Chiara a Benito che non stima il famoso premio Nobel ma pensa che l'Unione europea sia stata un errore... 

Chiara: Che ne dici adesso di Dario Fo?

Benito: Non cambio mai idea. Non meritava il premio Nobel. Molti mi han confermato che ci sono in Italia almeno 10 autori migliori, più meritevoli.

Chiara: Quello lo so. Che ne dici dell'ultimo Dario Fo?

Benito: Dopo la morte della moglie comunista? Ha finalmente coraggio di dire pane al pane e vino al vino.

Chiara: Cioè?

Benito: L'appoggio a Grillo. Due anarchici che vogliono ricominciare da zero.

Chiara: Distruggere senza piani per ricostruire.

Benito: Distruggiamo ora la politica dei corrotti. La ricostruzione viene dopo. La faranno i giovani.

Chiara: Parli sul serio?

Benito: Sul serio. Era ora che un premio Nobel si schierasse a favore del movimento Cinque Stelle.

Chiara: Non più. Hai letto il giornale di ieri? Fo ha ammonito Grillo. Non vuole che faccia alleanza col nazista inglese Farage.

Benito: Farage non è nazista. E' un uomo di destra che non vuole immigrati nel suo paese. Devi ammettere che accettiamo tutti, ormai. In Italia, in Inghilterra, dappertutto. L'Unione Europea è stato un grosso errore. Quelli dell'Est dovrebbero restare all'Est. Ognuno a casa sua. Che vogliono da noi?

Chiara: Lavoro e rispetto. Che ne dici del nuovo Dario Fo?

Benito: In quella telefonata che gli han registrato a tradimento ha parlato chiaro. Odia la sinistra. La pensa come Grillo. Quel 40% di Renzi è frutto di imbrogli.

Chiara: Ma va! Sei un sore loser.

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter