Cerca

SpettacoloSpettacolo

Un newyorchese per rilanciare Roma nel cinema. Antonio Monda direttore del Festival del Film

di La VOCE NY

Il Festival del Film di Roma ha un nuovo direttore: Antonio Monda, docente alla NYU, giornalista e scrittore italiano da anni cittadino di New York dove organizza numerosi eventi culturali tra cui la rassegna Open Roads. Dovrà rilanciare il ruolo della capitale nel panorama internazionale

Un pezzo di New York al Festival del Film di Roma. Antonio Monda è stato nominato direttore della rassegna romana che si tiene ogni anno in autunno.

Monda insegna cinema alla Tisch School of the Arts della New York University. Vive da più di 20 anni a New York dove è animatore di importanti eventi culturali e ha contribuito a far conoscere il cinema italiano più recente grazie soprattutto al festival Open Roads che ormai da 14 anni, a giugno, porta al Lincoln Center il meglio della produzione cinematografica italiana dell'anno, con una grande attenzione ai giovani e ai talenti emergenti e comunque a un tipo di cinema che fatica ad essere esportato. 

Oltre a scrivere per alcuni importanti quotidiani italiani, tra cui La Repubblica, Antonio Monda è anche autore di numerosi libri, alcuni dei quali dedicati proprio a New York di cui è da sempre innamorato.

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, si è detto contento per la nomina di Monda che dimostra la ritrovata centralità della capitale nel mondo del cinema internazionale. “Sono convinto – ha dichiarato Marino – che, grazie alla sua grande esperienza di scrittore, docente e giornalista negli Stati Uniti, saprà rappresentare un solido ponte con la cinematografia internazionale”.

Anche Dario Franceschini, ministro della Cultura, ha commentato la nomina di Monda sottolineando che il festival di Roma nasce come “festa” in grado di coinvolgere i cittadini e di attrarre star affascinate da Roma.

A Roma Monda dovrà rilanciare e potenziare un festival che finora è rimasto in bilico tra l'aspirazione a confrontarsi con kermesse di più lunga storia come quella della Biennale di Venezia e il desiderio di dare alla capitale un suo importante evento cinematografico.

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter