Cerca

SpettacoloSpettacolo

Commenti: Vai ai commenti

Italia, location perfetta per i supereroi e i film di fantascienza

La Reggia di Caserta, il Lago di Como e il forte di Bard sono le mete preferite dai produttori americani

Non più città d'arte come Roma, Firenze e Venezia accolgono le troupe statunitensi per fare da sfondo a pellicole come Star Wars e The Avengers...ed è subito cineturismo!

L’Italia è un grande set. Oltre ad ospitare il più ambito riconoscimento mondiale con la Mostra d’arte cinematografica di Venezia, appena conclusa, resta una meta per Americani, inglesi e cinesi da visitare sulla suggestione di un film. E’ un immenso patrimonio di beni culturali e ambientali che comincia a fare sistema per mettere a frutto la naturale vocazione turistica al pari di quella cinematografica.

Soltanto in Italia esistono oltre 1700 location utilizzate dall’ industria del cinema e un nuovo trend si sta delineando sotto il sole Mediterraneo: anche le produzione americane di fantascienza hanno scelto angoli affascinanti del Bel paese per ambientare i loro scontri epici, da Star Wars a The avengers, lasciando in secondo piano le città storiche come Roma, Firenze e Venezia, teatri di numerose riprese di film negli ultimi anni.

Nella recente trilogia di guerre stellari, l’Italia  è stata protagonista con le riprese alla Reggia di Caserta e nella villa di Balbianello sul lago di Como. La bellezza degli scenari di Guerre Stellari è fatta anche di estremi contrasti. Per trasformare Anakin in Darth Vader, Obi-Wan Kenobi ha bisogno di forza e lava. Per trovarla fa un salto sull’Etna e condanna il crudele Anakin a indossare per sempre la celeberrima divisa nera con casco (Episodio III).

Le scene degli interni del palazzo reale di Theed a Naboom, nel primo episodio la Minaccia del Fantasma, sono state girate all’interno della Reggia di Caserta.

Recentemente il Forte di Bard, in Valle d’Aosta, fortezza costruita nel XIX secolo dai Savoia oggi sede di musei e mostre, ha ospitato alcune delle riprese, è diventato la base dei cattivi nell’ action movie della Marvel Avengers-Age of Ultron, il kolossal che vede protagonisti i vendicatori della Marvel.

La  fortificazione è diventata nel marzo 2014 fino al termine delle riprese, la sede dell’Hydra, acerrima nemica dello Shield, luogo in cui il Barone Von Strucker può contare sulla collaborazione dei gemelli dai super poteri Scarlet Witch e Quicksilver. Il castello dei cattivi dove Ultron mette a punto il suo piano di distruzione del Pianeta.

Analizzando questo evento si evince che Si sia creato intorno ai lavori della troupe un vero e proprio calendario di manifestazioni con tema centrale la produzione fantascientifica americana.

Per fare un esempio,  al Palais di Saint-Vincent si è svolta, organizzata dalla stessa Marvel una serata riservata a tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato o sono stati coinvolti nel progetto: fornitori di beni e servizi, attività commerciali contrattualizzate, comparse, Amministrazioni comunali coinvolte (Aosta, Bard, Donnas, Hône, Pont-Saint-Martin, Verrès, Saint-Vincent), enti che fanno capo all’Amministrazione regionale, forze dell’ordine.

In più raduni o per gli appassionati nella Piazza d’Armi del Forte di Bard con musica, immagini e intrattenimento rivolta m, a tutti gli appassionati del mondo Marvel. Quanti lo vorranno potranno presentarsi con un look a tema Marvel. E addirittura Totem dedicati a promuovere la creazione di un circuito turistico tra le diverse location valdostane interessate dalle riprese nel marzo 2014, il Forte di Bard ha realizzato con le Amministrazioni comunali la realizzazione di una segnaletica coordinata con l’obiettivo di valorizzare i luoghi che sono stati teatro dei set. Ogni impianto identifica la location, riporta l’elenco di tutti i Comuni coinvolti e un QR code che consente all’utente di visualizzare i trailer ufficiali del film.

set bard

Il set di The Avengers al forte di Bard

In più,  dopo l’uscita del film,  negli spazi dell’Opera Mortai, i fan dei Vendicatori (al momento impegnati al cinema nella “Civil War”) è  stata allestita una mostra che propone un viaggio dietro le quinte della pellicola e una serie di cimeli e curiosità per gli appassionati.

L’esposizione, intitolata semplicemente “Avengers: Age of Ultron – Exhibit”, ha offerto ai visitatori immagini inedite del set attraverso i video di backstage realizzati durante le riprese nei comuni di Aosta, Bard, Donnas, Hône, Pont-Saint-Martin e Verrès, oltre a decine di foto delle altre location utilizzate nella pellicola. In aggiunta molti video  di interviste esclusive al regista, Joss Wedhon, al produttore esecutivo, Jeremy Latcham, e agli attori, mentre gli appassionati di memorabilia hanno potuto lustrarsi gli occhi con numerosi costumi e oggetti di scena originali.

mostra bard

La mostra The Avengers

L’allestimento, ha ospitato lo scudo di Capitan America, la celebre tuta della Vedova Nera (che a quanto pare sarà protagonista di un suo franchise), l’Hulkbuster Gauntlet di Iron Man, lo scettro di Loki e il martello di Thor (in attesa di rivedere i due fratellastri in azione in Thor: Ragnarok).

Lo scudo di Capitan America

Lo scudo di Capitan America

Ma non solo. Tra gli oggetti in mostra  anche tre modelli in scala 1:1 di Capitan America, Iron Man e Hulk e il plastico del Forte – così come appare nell’immaginaria città di Sokovia – che la produzione utilizzava durante le riunioni preparatorie presso gli studi di Shepperton, in Inghilterra. Infine, in una sala dedicata, è  stato ricostruito un set con le scenografie usate durante le riprese, che – grazie a una serie di supporti audiovisivi – ha permesso  ai fan di vivere una vera e propria esperienza immersiva nel mondo di Avengers: Age of Ultron.

Così nasce il fenomeno Cineturismo ci porta per mano a scoprire le locations dei film e le emozioni che si celano dietro la più grande macchina dei sogni, il Cinema, che è forse l’industria culturale più conosciuta ed apprezzata al mondo. Allora perché non sfruttare il Cinema per favorire lo sviluppo turistico ed economico di un paese o di un territorio, generando cultura intorno ad essi?

In più, i pittoreschi paesaggi di Matera hanno fatto da location per il reboot del mitico Ben Hur di Timur Bekmambetov con Jack Huston e Morgan Freeman. La campagna toscana ha accolto le riprese di Voice from the Stone, il thriller di Eric D. Howell che ha come protagonista l’Emilia Clarke di Games of Thrones, una produzione americana con una troupe in gran parte italiana. Cinema e grandi star la faranno dunque da padrone questo autunno quando in Costiera saranno girate le scene del film, diretto da Michael Hoffman, sulla vita del grande scrittore e saggista americano Gore Vidal, interpretato dal Premio Oscar Kevin Spacey.

Fra mare, montagne e patrimonio artistico non ci sono dubbi che l’Italia sia un set ideale a cielo aperto, che aspettiamo di rivedere presto sul grande schermo.

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter