Cerca

SpettacoloSpettacolo

Commenti: Vai ai commenti

“A riveder le stelle”, la prima della Scala 2020 in diretta in tutto il mondo

La pandemia non ferma la Prima del Teatro alla Scala lunedì 7 dicembre dalle ore 17, diretta da Riccardo Chailly con la regia di Davide Livermore

Prima Teatro alla Scala (Ph Brescia e Amisano)

Un secolo di musica e di cultura italiana ed europea: la sera del 7 dicembre Riccardo Chailly alla guida di Orchestra e Coro del Teatro alla Scala sarà l’anima musicale di un racconto sull’opera e sulla danza la cui drammaturgia è stata pensata e trasformata in spettacolo da Davide Livermore e dai suoi collaboratori. Un racconto che nella sera di teatro musicale più famosa del mondo vuole celebrare il ruolo centrale che l’Opera e la Danza hanno avuto non solo per la cultura ma anche per la crescita civile del nostro Paese segnandone in modo decisivo l’identità. La serata raccoglie 25 tra i maggiori cantanti del mondo che hanno voluto partecipare a questa serata senza precedenti, ma anche i ballerini scaligeri protagonisti in tre momenti tra i quali una creazione del neodirettore Manuel Legris.

Lo spettacolo è garantito ogni anno la sera del 7 dicembre, e il 2020, l’anno della pandemia, non fa eccezione. Rai 1, Radio3 e Raiplay lo trasmetteranno, lunedì 7 dicembre a partire dalle ore 17, per quasi tre ore di programma, registrato negli scorsi giorni senza pubblico.

A partire dalle 20.30 inizierà lo streaming sulla piattaforma digitale di Arte che sarà visibile in Francia e Paesi di lingua francese, in Germania e Paesi di lingua tedesca. La maggior parte dei Paesi si connetteranno dalle 17.00 del 7 dicembre: attraverso il segnale dell’Eurovisione la trasmissione televisiva coinvolgerà le reti MTVA (Ungheria), RTS (Serbia), RTV (Slovenia) e Ceska Televize (Repubblica Ceca), mentre un accordo per lo streaming con medici.tv consentirà la visione in tutti gli altri Paesi, inclusi quelli nordeuropei, l’America del Nord e del Sud, Australia e Oceania. Dopo il live, il programma resterà disponibile per 6 mesi.

L’Orchestra del Teatro alla Scala (Ph Brescia e Amisano)

Il programma:

  1. F. Cilea – “Io son l’umile ancella” da Adriana Lecouvreur – Registrazione (3’40”)
  2. Inno di Mameli (3’)
  3. G. Verdi – Preludio da Rigoletto (2’30”)
  4. G. Verdi – “Cortigiani vil razza dannata” da Rigoletto – Luca Salsi (4’30”)
  5. G. Verdi – “La donna è mobile” da Rigoletto – Vittorio Grigolo (2’)
  6. G. Verdi – “Ella giammai m’amò” da Don Carlo – Ildar Abdrazakov (10’)
  7. G. Verdi – “Per me giunto” da Don Carlo – Ludovic Tézier (6’30”)
  8. G. Verdi – “O don fatale” da Don Carlo – Elīna Garanča (4’30”)
  9. G. Donizetti – “Regnava nel silenzio” da Lucia di Lammermoor – Lisette Oropesa (8’30”)
  10. G. Puccini – “Tu, tu piccolo Iddio” da Madama Butterfly – Kristine Opolais (4’)
  11. R. Wagner – “Winterstürme” da Walküre – Camilla Nylund, Andreas Schager (14’)
  12. G. Donizetti – “So anch’io la virtù magica” da Don Pasquale – Rosa Feola (5’30”)
  13. G. Donizetti – “Una furtiva lacrima” da Elisir d’amore – Juan Diego Flórez (5’)
  14. (Ballo) Lo Schiaccianoci – Adagio dal Grand pas de deux, Atto II con Nicoletta Manni e Timofej Adrijashenko (5’30”)
  15. G. Puccini – “Signore ascolta” da Turandot – Aleksandra Kurzak (2’30”)
  16. G. Bizet – Preludio da Carmen (2’30”)
  17. G. Bizet – “Habanera” da Carmen – Marianne Crebassa (4’)
  18. G. Bizet – “La fleur que tu m’avais jetée” da Carmen – Piotr Beczala (4’)
  19. G. Verdi – “Morrò, ma prima in grazia” da Un ballo in maschera – Eleonora Buratto (4’30”)
  20. G. Verdi – “Eri tu” da Un ballo in maschera – Geroge Petean (4’30”)
  21. G. Verdi – “Ma se m’è forza perderti” da Un ballo in maschera – Francesco Meli (5’30”)
  22. J. Massenet – “Pourquoi me réveiller” da Werther – Benjamin Bernheim (3’30”)
  23. Waves” – Ballo con Roberto Bolle (7’)
  24. (Ballo) “Verdi Suite” – Estratti dai ballabili da I Vespri siciliani, Jérusalem, Il trovatore – Coreografia Manuel Legris conMartina Arduino, Virna Toppi, Claudio Coviello, Marco Agostino, Nicola Del Freo (7’)
  25. G. Verdi – “Credo” da Otello – Carlos Álvarez (5’)
  26. U. Giordano – “Nemico della patria” da Andrea Chénier – Plácido Domingo (5’)
  27. U. Giordano – “La mamma morta” da Andrea Chénier – Sonya Yoncheva (5’)
  28. G. Puccini – “E lucevan le stelle” da Tosca – Roberto Alagna (3’30”)
  29. G. Puccini – “Nessun dorma” da Turandot – Jonas Kaufmann (3’)
  30. G. Puccini – “Un bel dì vedremo” da Madama Butterfly – Marina Rebeka (4’30”)
  31. G. Rossini – “Tutto cangia”, finale da Guglielmo Tell (3’30”) – Eleonora Buratto, Rosa Feola, Marianne Crebassa, Juan Diego Flórez, Luca Salsi, Mirko Palazzi

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter