Cerca

Manuela Antonucci

Manuela Antonucci nasce a Taranto, in Puglia, sul mare. Si forma al liceo scientifico e si laurea in economia e commercio. Da allora, e tutt’oggi, si occupa di Qualità in un’importante azienda del territorio toscano. Appassionata d’arte sin da bambina, subisce il fascino delle storie legate alla vita dei pittori. In adolescenza scorre la lettura di libri e poesie. Le piace scrivere, ballare, sentire la musica. Vive il ci- nema come una magia. Studia recitazione. Si scopre sempre sensibile all’arte e alla capacità degli artisti di “porgerle la verità; in qualche modo”. Per caso comincia a organizzare eventi: presentazioni di libri, mostre, esposizioni, alcune anche all’estero. Non smette mai di “osservare” l’arte; sentirla, toccarla, annusarla. Ritiene che sia fondamentale “farsi attraversare dall’arte” e che per farlo sia necessario, “smettere di pensare”, affidandosi a dinamiche introspettive diverse da quelle razionali. E’ autrice della monografia d'arte "Oltre la tela", WF Edizioni (2016) Collabora con la “Libera Accademia delle Belle Arti” di Firenze (LABA). E’ membro del Comitato scientifico della “Fondazione Boccardini” di Perugia e consulente scientifico e critico del “Museo Ugo Guidi” di Forte dei Marmi (Lucca).

Living Art

Arte e Design -

Antonella Martino, l’artista illustratrice che sfuggendo alle regole persegue la libertà

Arte e Design -

Addio a Philippe Daverio, simpaticone che nell’arte ritrovò l’armonia col suo carattere

Arts -

“La Banda” di Marina di Pisa in un esperimento cinematografico socio-culturale

EXPAT -

Scatti nudi e cibo pugliese di Manuela Rana, a New York per perseguire il bello

Arte e Design -

Le sculture archetipe di Anna Chromy in mostra a Pisa

Arte e Design -

Daniele Basso, al Teatro del Silenzio di Bocelli l’arte è libertà

Arte e Design -

Antonio Martini, l’artista che ha vissuto “camminando sui suoi sogni”

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter