Cerca

Piero Merola

Laureato in Relazioni Internazionali, lavoro come consulente di comunicazione, pubbliche relazioni e nuovi media. All'interesse per la storia e la politica americana, ho sempre unito quello per la musica. Dopo uno stage in Ambasciata Italiana a Washington, ho seguito per America 24 le presidenziali del 2012, e oggi scrivo per Rivista - Il Mulino. Editor del magazine online Kalporz, dal 2006 scrivo recensioni, interviste e report da ogni dove. Collaboro come ufficio stampa e copywriter con etichette, agenzie di booking, eventi e festival. In passato ho lavorato per festival estivi come Beaches Brew e Ortigia Sound System, oggi per la comunicazione del Diagonal Loft Club e di Deposito Zero Studios dove sono responsabile della direzione artistica del video format Live Zero. In questa rubrica vi presento nomi emergenti della scena americana, alcuni dei quali, intanto, sono diventati grandi.

Prima fermata, Brooklyn

Musica -

Edge Slayer, l’icona queer che dà voce alla comunità trans di New Orleans

Musica -

Triller, TikTok, Billie Eilish: il fenomeno $not, il rapper incappucciato della Florida

Musica -

Velvet Negroni, l’ascesa del pupillo R&B di Kanye West e Bon Iver

Musica -

YBN Cordae, dal collettivo su Twitch alle collaborazioni stellari

Musica -

MIKE, le lacrime di gioia del rapper cosmopolita di New York

Musica -

Polo G, il “thug” della Chicago “bene”

Musica -

Morte, rabbia e introspezione, la rivalsa di Denzel Curry

Musica -

Il rehab di Chynna, la rapper dell’ASAP Mob

Musica -

Eto, la nuova voce di strada dell’East Coast arriva da Rochester

Musica -

Lizzo, la nuova icona black dal Minnesota

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter