Cerca

EventiEventi

12:00

13.30

Istituto Italiano di Cultura, “Mother Tongue, an American Life in Italy”

La scrittrice americana Wallis WIlde-Menozzi, in conversazione con Jonathan Galassi. presenta il suo libro: Mother Tongue, an American Life in Italy; un esame approfondito e poetico della lingua, del cibo, della fede e dell’attaccamento familiare nella vita italiana attraverso gli occhi di un’americana trasferitasi a Parma con il marito e la famiglia.

Wallis Wilde-Menozzi, poetessa, scrittrice e traduttrice americana, vive a Parma, dal 1981. Ha scritto tre libri per Farrar, Straus & Giroux. Nel 2020, Mother Tongue, an American Life in Italy è apparso in una nuova edizione, introdotta da Patricia Hampl. Silenzio e Silenzi, un’approssimazione di come raccontiamo storie a noi stessi, sarà pubblicato nel 2021. Ha scritto un romanzo ambientato nella Firenze contemporanea, Toscanelli’s Ray edito da Cadmus edizioni. I suoi saggi sono stati tradotti in italiano da Moretti e Vitali. Per ulteriori informazioni, potete visitare il suo sito web: Walliswilde-menozzi.com

Jonathan Galassi è il presidente di Farrar, Straus & Giroux, la Casa Editrice presso la quale iniziò a lavorare nel 1986. Appassionato da tempo della letteratura italiana, ha tradotto le poesie di Eugenio Montale, Giacomo Leopardi e Primo Levi. Ha pubblicato tre raccolte di poesie e un romanzo, Muse, tradotto da Guanda nel 2016.

 

Negli anni ’80, la scrittrice americana Wallis Wilde-Menozzi si trasferì definitivamente con il marito italiano e la figlia a Parma, una città sofisticata del nord Italia, dove divenne professore di biologia. L’eventuale processo di radicamento nella città che doveva essere la sua casa l’ha portata a confrontarsi con aspetti complessi della sua stessa identità, in questo passaggio ad un’altra lingua e creazione di legami al di là delle gioie di Verdi, Correggio e Parmigiano, che i visitatori hanno giustamente esaltato per secoli. La resistenza locale al cambiamento percepita come individualistica ha portato Wilde-Menozzi a esplorare l’attrazione e la sfida insite nella differenza ed a scoprire la forza di cui aveva bisogno per la sua libertà artistica. In Mother Tongue, Wilde-Menozzi ci racconta storie di vite lungimiranti, straordinari uomini e donne di Parma, tra cui la badessa rinascimentale Giovanna Piacenza, la combattente Donella Rossi Sanvitale e la sua infaticabile suocera. Con una nuova introduzione dell’autrice e una nuova prefazione di Patricia Hampl, questo classico sulla diversità e la tolleranza, la famiglia, la fede e il cibo in Italia e negli Stati Uniti è sia senza tempo che attuale, una “grande, bella finestra sulla vita intelligente, colta e riflessiva dell’Italia” (Shirley Hazzard).

 

L’evento si terrà su Zoom, ingresso libero, PER REGISTRARSI CLICCARE QUI

 

Venerdì, 11/12/2020 – dalle 12:00 alle 13:30

» Per saperne di piu
Commenti: Vai ai commenti

Dove

IIC New York, Zoom

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter