Cerca

Food & Wine

Commenti: Vai ai commenti

Il dolce del Thanksgiving consigliato da Filomena

Qualche dritta per realizzare la crostata di zucca all’aroma di cannella, in inglese "pumpkin pie": un dolce delicato che piace a tutti

Filomena Sorrentino con la pumpkin pie.

Questa volta la nostra professoressa Sorrentino ci tiene una lezione su come preparare un dolce tradizionale, a base di zucca, per il Thanksgiving: la pumpkin pie. Una ricetta facile, che vi prenderà circa 1 ora

In questo periodo a New York è tempo di zucche: si trovano dappertutto non solo per preparare ottime ricette ma anche come decorazioni autunnali e per la festa del Ringraziamento, sia nei negozi, che nelle scuole e nelle case.

La zucca è un ortaggio con cui si possono preparare risotti, minestre, frittelle in pastella, gnocchi, al forno, e il ripieno dei tortelloni. Si sposa benissimo con gli spinaci, i funghi, i tartufi, i formaggi, la salsiccia, le mandorle, le noci pecan, e il gelato. Negli USA e in Canada esistono zucche di diverse forme, colore e dimensioni e oltre alla polpa della zucca si mangiano anche i semi essiccati e salati, ma il loro maggior consumo è per fare le torte di zucca, dolci popolarissimi per la celebrazione del Thanksgiving. Infatti, dopo un abbondante pasto, ottimo e vario, il giorno del Ringraziamento viene servita la tradizionale pumpkin pie a base di zucca. Nel Nord America, la crostata di zucca è il distintivo della festa del Ringraziamento, un dolce raramente servito in altre parti del mondo.

Il nome zucca deriva dalla parola greca “grande melone” che è “pepon”. “Pepon” fu cambiato dal francese in “pompon” e in inglese il termine è pumpion”. Le prime ricette delle torte di zucca sono state documentate nell’anno 1796, quando fu pubblicato un libro di cucina americana, “American Cookery” di Amelia Simmons, nel quale erano descritti dei budini di zucca cotti in una crosta, simili alle costate di zucca di oggi. L’“American Cookery” è primo libro di autentica cucina Americana scritto e pubblicato in America.

Originaria del Nord America e del Messico, la zucca fu importata in Europa dai coloni spagnoli e in seguito è stata usata in varie ricette ed apprezzata per le sue proprietà nutritive, poiché è ricca di vitamine A, C, F e E, e per il suo alto contenuto di vitamina E è usata nelle creme di bellezza e nei centri di benessere per la cura della pelle. Inoltre, contiene anche un’ottima fonte di minerali tra cui il potassio, il calcio, e il fosforo. Quindi, essendo un ortaggio ricco di potassio, includerla nella nostra dieta aiuta ad abbassare il rischio di ipertensione. È ricchissima di carotenoide e fitosteroliconosciuti per la loro capacità di mantenere forte e sano il nostro sistema immunitario e nella prevenzione dei tumori e delle malattie cardiovascolari. I semi di zucca sono ottimi antinfiammatori della pelle ed efficaci per curare le disfunzioni delle vie urinari.

Vi propongo una ricetta golosa, la crostata di zucca all’aroma di cannella, (in inglese pumpkin pie), un dolce delicato che piace a tutti.

Difficoltà: Facile

Cottura: 60 minuti circa

Dosi: Per 8-10 persone

Ingredienti per la pasta brisée

  • 300 g farina 00
  • 90 g zucchero
  • ¼ cucchiaino sale fino
  • 200 g burro a cubetti freddo di frigo
  • 1 limone
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 20 ml acqua fredda

Procedimento per la pasta:

Per la pumpkin pie si usa una specie di pasta brisée che negli USA si chiama pie crust. Preparatela mescolando la farina con lo zucchero e il sale nel mixer e aggiungendo il burro a pezzetti e la buccia grattugiata del limone. Mescolare bene fino ad ottenere un crumble umido, poi sbattete leggermente il tuorlo d’uovo con l’acqua e aggiungeteli all’impasto. Continuate a mescolate finché l’impasto diventerà omogeneo, quindi trasferitelo su un piano di lavoro infarinato e lavoratelo fino a formarne una palla. Adesso sistematelo sopra un foglio di pellicola e schiacciatelo gentilmente formando un disco. Rivestitelo completamente con la pellicola e ponetelo in frigo a riposare per almeno un’ora prima di stenderlo in un disco di 30 cm di diametro e uno spessore di 2-3 mm. Dopo, rivestite una teglia da 23 cm eliminando la pasta in eccesso e pareggiando bene i bordi, e mettete in freezer per altri 30 minuti. La pasta la si può preparare anche il giorno prima e conservate in frigorifero. Comunque, se non avete il tempo per preparare la pasta brisée in casa potete comprare 1 rotolo di pasta frolla da srotolate e adagiare sulla teglia seguendo lo stesso procedimento della pasta brisée.

Ingredienti per il ripieno

  • 1 zucca 800-900g
  • 2 uova e un tuorlo
  • 85 g panna fresca
  • ½ cucchiaino sale
  • 1 cucchiaino estratto di vaniglia
  • 1/2 tazza di zucchero di canna grezzo (100 g)
  • 1 cucchiaino di cannella,
  • 1 cucchiaino di zenzero,
  • Un mix di noce moscata, chiodi di garofano, cardamomo
    buccia di mezzo limone
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 tazza di latte
  • Panna montata q.b.
  • noci pecan per decorare q.b.

Procedimento per il ripieno:

Siccome per il tipo di zucca c’è ampia scelta non bisogna sceglierne una a caso, le varietà migliori per i dolci sono la zucca mantovana o di Chioggia, o quella violina del ferrarese, detta butternut. Tagliare a fette la zucca e metterla in forno a 180° per circa 15 minuti, quando sarà diventata morbida, toglierla dal forno e lasciare che si raffreddi Quando la zucca sarà fredda pulitela eliminando la buccia, i semini e i filamenti interni, tagliatela a cubetti e lessatela. Dovete ottenere 400g di polpa e frullatela con il frullatore a immersione. La polpa la si può incominciare a preparare anche un giorno prima e conservala in frigorifero. Dopodiché, mettetela in una ciotola capiente e unitevi lo zucchero, la cannella, le uova e la panna, il sale, e la noce moscata, e sbattete con la frusta finché non ottenete un composto liscio. Abbassate la velocità e aggiungete anche il latte, la panna fresca e l’estratto di vaniglia e amalgamate il tutto qualche minuto finché non ottenete una purea vellutata e omogenea. Se il composto vi sembra troppo liquido, aggiungete un po’ di farina e mescolare benissimo.

Prelevate dal freezer la teglia con la pasta brisée e versateci dentro il ripieno per ¾ della teglia. Livellate e infornate in forno pre-riscaldato a 2o0°C (390 F circa). Il rimanente del ripieno trasferito in una caraffa o in una tazza e aggiungetelo dopo che avete messo la teglia nel forno fino a 1-2 millimetri dal bordo per evitare che il liquido cada mentre l’infornate. Cuocete per primi 15 minuti a 2o0°C (390 F circa) e continuate per altri 35-40 minuti a 180° C (350 F circa). Se la torta gonfia al centro non preoccupatevi perché discenderà raffreddandosi. Importante cuocerla nel ripiano immediatamente sotto a quello centrale altrimenti la base della crostata resterà cruda. 

Comunque: fate attenzione alla cottura della crostata poiché questa dipende dal forno utilizzato. Metterla a raffreddare su una gratella per 2-3 ore e non sformatela subito perché la crema si rassoda raffreddandosi. Una volta fredda servitela a temperatura ambiente decorandola a vostro piacere e con una spolverata di cannella; si sposa bene anche con la panna e il gelato.

Raccomandazione: molti lessano la zucca, ma meglio farla ammorbidire in forno perché resta più asciutta ed è perfetta per non avere un impasto troppo liquido. Potete personalizzare la ricetta della crostata di zucca aggiungendo mandorle tritate, amaretti o gocce di cioccolato.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter