Cerca

Food & Wine

Commenti: Vai ai commenti

Barolo: da un piccolo borgo nelle Langhe, un (agri) festival grande, grande, grande

Torna "Collisioni", un festival che unisce cultura, musica, vino, cibo, in una ricca kermesse di appuntamenti tra giugno e luglio

Barolo

Barolo

Giunto all'undicesima edizione, la manifestazione presenta un fitto calendario di eventi nelle quattro piazze del paese, con concerti, degustazioni, dialoghi e incontri con star della musica italiana e internazionale, attori e giornalisti

C’era un volta e c’è ancora un piccolo paese nel cuore delle Langhe, Barolo, con 700 abitanti, un castello a dominare le colline coltivate con il vitigno più conosciuto e apprezzato al mondo.

E c’erano quattro ragazzi che sognavano il grande rock, quello dei concerti con palchi mastodontici e migliaia di persone. Ma era troppo facile immaginarlo in una grande città o in uno stadio, la follia era portare quella musica internazionale proprio lì, tra le colline coltivate a Barolo.

E così è stato. Oggi, a 11 anni da quel lampo lucido di pazzia, le collisioni intellettuali e musicali create dalla fantasia dei ragazzi sono diventate un evento di portata nazionale, che richiama ogni anni migliaia di visitatori, ospiti tra scrittori, musicisti, gente di spettacolo, intellettuali.

Il Festival Collisioni gioca proprio sulla coraggiosa scelta di unire cultura, musica, enogastronomia con eventi rivolti a fasce di pubblico diverse che si ritrovano insieme a contemplare la complessità del mondo dalla prospettiva di un piccolo paese di collina. per ospitare nelle sue piazze musica, incontri, dialoghi con premi Nobel per la letteratura, star della musica italiana e internazionale, attori protagonisti della scena del cinema contemporaneo ma anche esibizioni di artisti di strada, degustazioni dei più eccellenti vini e prodotti agricoli del panorama nazionale e tre diversi palchi non stop dedicati alla musica emergente.

Conferenza stampa al Circolo dei Lettori

Conferenza stampa al Circolo dei Lettori

Collisioni inaugurerà domani sera con il concerto di Eddie Vedder (sold out) .

Anche qui esiste un collegamento dell’artista con il territorio: “Il leader dei Pearl Jam – spiega il direttore artistico Filippo Taricco – ha già dimostrato più volte la sua passione per il buon vino italiano e soprattutto piemontese e proprio quando arriverà a Barolo, insieme ai nostri partner ,il consorzi odi tutela dell’Asti Docg ci sarà benvenuto, l‘Asti Day, pensata in collaborazione con il Consorzio dell’Asti DOCG, le bollicine ufficiali di Collisioni, che ai due ingressi di Barolo offrirà un aperitivo di benvenuto a tutti gli amanti del rock, a base di Asti Docg moscato D’Asti.

il clou ci sarà nel weekend dal 4 al 7 luglio, con i concerti di Liam Gallagher il 4 luglio, Carl Brave e Max Gazzè con Rkomi e Daniele Silvestri il 5 luglio, Maneskin e Salmo il 6 luglio, Thirty Seconds To Mars il 7 luglio per concludersi con i tre concerti di Macklemore il 10 luglio, Calcutta il 13 luglio e Thom Yorke 16 luglio.

Vedder_loc

Tra i tanti nomi attesi per il weekend di sabato 6 e 7 luglio: John Irving; Stefano Accorsi ; Luca Argentero; Giorgio Panariello; Mauro Corona sul palco con Omar Pedrini ; Gino Strada, fondatore di Emergency; Chuck Palahniuk, autore di Fight Club e Soffocare.

E ancora Loredana Bertè a cui verrà assegnato il Premio Giovani di Collisioni 2019, Massimo Giletti; Vittorio Sgarbi; Selvaggia Lucarelli, Beppe Severgnini; Roberto Saviano, Frankie hi nrg mc; Ambra Angiolini; Marco Travaglio; Jonathan Coe; il rapper cantautore Carl Brave; Claudio Magris Diodato; Enrico Mentana, direttore del TG LA7; l’attrice Francesca Reggiani il rapper rivelazione del 2019 Rkomi; lo scrittore francese Emmanuel Carrère, lo storico Valerio Massimo Manfredi; Nina Zilli con il suo nuovo libro Dream city; il rapper Ghemon Ezio Greggio; il gruppo di videomaker napoletani The Jackal; Ornella Vanoni, Daniele Silvestri, i Selton, band italo brasiliana; Max Gazzè, Simona Ventura, Maurizio Carucci, Lazza, una delle più promettenti stelle del rap italiano; Lodovica Comello, protagonista della serie tv Extravergine,  e Milly Carlucci; il conduttore Alessandro Cattelan, Samuele Bersani,; l’attrice Gabriella Pession, e Annalisa.

Gli appuntamenti

Sabato 6 luglio il Palco Verde di Collisioni ospiterà Al Bano, con Ernesto Assante , domenica 7 Luglio, sempre sul Palco Verde, sarà la volta di Mahmood in concerto.

“Collisioni”, sottolinea il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio“è una manifestazione che in pochi anni è riuscita a unire in un mix unico e vincente ingredienti come i giovani, la musica, il vino, il paesaggio. Un format che può fare da esempio ed essere replicato in altre aree di un territorio che, in ogni suo angolo, sa essere un palcoscenico a cielo aperto”.

PROGETTO WINE

Oltre ai protagonisti della cultura e della musica un riconoscimento al prodotto che identifica il territorio piemontese nel mondo: il vino.

Barolo, nel weekend del 6 e 7 luglio, anche i grandi prodotti food e i grandi vini del bel Paese, dal Piemonte alla Puglia, dal Friuli alla Basilicata, passando per Liguria, Marche e Toscana.

Grandi vini delle Langhe alla focaccia di Recco, dal Vermentino sardo ai formaggi Dop di Assopiemonte, dai salumi alla frutta piemontesi fino alla tradizione della pasta, ai grandi bianchi friulani e al prosciutto di San Daniele. si potranno trovare anche i vini d’eccellenza del Consorzio Altalanga, i panini gourmet di Molino Quaglia e ‘InalpiBurger con formaggio da latte 100% piemontese.

Il  5/6/7 luglio per la sua quarta edizione, il Palco Wine&Food di Collisioni, legato alle eccellenze enogastronomiche delle diverse regioni italiane, proporrà un ricco programma di tasting gratuiti, approfondimenti, interventi di chef, giornalisti, produttori i prodotti del Piemonte col Consorzio Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, il Consorzio Altalanga, il Consorzio Asti DocgAssopiemonte e Cia Cuneo; la Liguria, le Marche, la Puglia e la Basilicata grazie alla lunga e fruttuosa collaborazione con l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, l’Assessorato al turismo della Regione Liguria, l’Enoteca Regionale Lucana, il Movimento Turismo del Vino Puglia; il Friuli Venezia Giulia, grazie a PromoTurismo FVG; la Sardegna, con il Consorzio del Vermentino di Gallura e la Toscana con il Consorzio Chianti Classico.

“Vogliamo unire ciò che sono le eccellenze – ha dichiarato Taricco- e gli operatori coinvolti anche per permettere ad ognuno di costruirsi il suo festival personale – abbiamo 4 piazze con eventi in contemporanea, diversi tra loro. Chiunque può scegliere cosa seguire in base alle proprie preferenze e così incrociare comunque eventi differenti e questo è ciò che contraddistingue Collisioni, uno scambio di relazioni che creano nuove identità ed aperture verso gli altri. Per questo siamo nati e per questo continueremo a permettere alla gente di creare la propria personale esperienza condivisa”.

A Barolo in piazza Rosa, Petra torna venerdì 5 luglio con Bread Religion, il suo evento “enogastromusicale”, nell’ambito del palco Wine&Food, un momento gourmet dedicato al pane che nel puro stile agrirock di Collisioni mette in dialogo alti contenuti di educazione e conoscenza gastronomica.

Saranno presenti 8 banchi dedicati a chef italiani intervistati dal critico gastronomico Paolo Vizzari, già curatore della rubrica La Tavola del settimanale L’Espresso..

PROGETTO WINE&FOOD DEDICATO AI PROFESSIONISTI

Alla guida del progetto Wine&Food, il senior Editor di Vinous Ian D’Agata. attività e iniziative sempre più ricca e di qualità, che vede nel Progetto Vino di Collisioni Festival il suo apice: un momento fondamentale di formazione, dibattito tra esperti internazionali e con i produttori e Consorzi di tutta Italiama soprattutto, un’occasione unica di networking, comunicazione e creazione di un gruppo di esperti sensibilizzati e uniti nella valorizzazione dell’Italia e delle sue eccellenze.

PROGETTO FOOD – 8/9/10 luglio

Torna il Progetto Food di Collisioni: tre giorni di presentazione, degustazione, confronto e tavole rotonde su eccellenze enogastronomiche piemontesi e italiane, con un focus dedicato ai formaggi Dop piemontesi Ospiti d’eccezione saranno alcuni dei più grandi Chef del territorio.

Il tutto accadrà di fronte a un parterre internazionale di grandi giornalisti food e importatori, che giungeranno a Barolo nei giorni del Festival e discuteranno delle specialità della gastronomia italiana e delle nuove prospettive del settore.

La scenografia sarà nuovamente quella dell’Agrilab, lo spazio di Collisioni aperto al pubblico tutto l’anno nel Cortile del Castello di Barolo. Nelle giornate di lunedì 8, martedì 9 e mercoledì 10 luglio gli incontri saranno dedicati a professionisti del settore, ma anche aperti al pubblico con posti limitati.

I biglietti sono in vendita su TicketOne, CiaoTickets e PiemonteTicket

Per la prenotazione dei posti per le persone diversamente abili, è possibile rivolgersi a prenotazioni@amicidicollisioni.it

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter