Cerca

FashionFashion

Commenti: Vai ai commenti

Angela Valentino, da Milano a New York la make up artist che si ispira a Madonna

Trent'anni, di Monza, arriva a New York perché, dice lei, “è la città che lascia esprimere il proprio talento”

Angela Valentino.

"Non esistono donne brutte ma solo pigre e poi tutte quelle che si reputano belle “acqua e sapone”. Per tutte queste donne il mio consiglio è ricorrere alla formula del trucco che valorizza e corregge ma non appesantisce. Questo è il segreto di un trucco perfetto, specialmente diurno. Correttori, fondo tinta , mascara , blush e un rossetto naturale", ci racconta

Dalle passerelle di Milano a quelle di New York, dal palcoscenico teatrale alle telecamere televisive. Angela Valentino, trentenne di Monza, arriva a New York perché, dice lei, “è la città che lascia esprimere il proprio talento”. Laurea all’Accademia di belle arti di Brera, diploma in trucco artistico nella prestigiosa BCM Cosmetics, Angela sin da subito ha iniziato a collaborare a progetti teatrali e televisivi.

Poi la moda, con importanti collaborazioni, nelle settimane della moda Milanese, con brand come Iceberg, Moncler, Cavalli, Scervino, Philipp Plein,  Bikkembergs, Frankie Morello, Uma Wang.
La Make Up artist italiana ha già riscosso molto successo per aver lavorato durante le Fashion Week newyorchesi  e soprattutto per il make up realizzato per la campagna pubblicitaria della Fanta.  Oggi si confronta e lavora anche nel settore del wedding, dove si è fatta conoscere per il Natural Beauty Nude Style.

La  sua musa ispiratrice è da sempre la cantante Madonna, di cui apprezza il make up e lo stile che detta tendenza. Il suo motto è: “Se vuoi valorizzare il tuo viso, non avere paura di osare con il make up”.

Si è appena conclusa  l’ultima NY Fashion Week, quali sono le tendenze del prossimo autunno inverno?
“La tendenza che va per la maggiore sta soprattutto nei colori molto accesi, colori fluo verde, viola intensi, arancione , giallo. Per quanto riguarda lo stile, si propone una linea geometrica che sottolinea lo sguardo”.

Hai iniziato con la televisione per poi passare a collaborazioni  nel mondo della moda. Come il make up diventa arte e in che modo tu valorizzi l’aspetto artistico?
“Valorizzo il make up usando colori forti, accesi.  Il mio punto di forza è l’uso di pigmenti e il colore materico”.

Hai lavorato al make up della pubblicità Fanta ma a NY ti muovi anche nel campo del wedding. Come cambia il make up, lo stile, nei diversi settori tipo moda, pubblicità. cinema, wedding?
“Il make up cambia nei diversi settori. Per esempio nei weddings uso colori più tenui, delicati, nella moda invece le caratteristiche sono molto simili ma in questo caso si usano colori più accesi . Per quanto riguarda la televisione e la pubblicità, si rompono un po’ tutti gli schemi del make up usando basi più forti per un make up più accentuato dovuto  alla luce degli studi televisivi”.

Cosa amano le donne  New York nel make up rispetto alle italiane ? Ci sono delle differenze sostanziali?
“C’è una grande differenza tra la donna newyorkese e la donna italiana: la donna newyorkese utilizza un make-up molto naturale dai colori tenui a volte quasi trasparente invece l’ italiana ama sottolineare i lineamenti degli occhi e la bocca utilizzando quasi sempre eye-liner”.

In che modo si può valorizzare una donna attraverso il trucco?
“È possibile valorizzare il nostro sguardo con il trucco: basta il make up giusto, adatto ai nostri occhi per avere uno sguardo più seducente senza sconvolgere i tratti naturali. Gli occhi, che sono la parte del viso a cui ci dedichiamo di più nella realizzazione del make up. In questo caso, basta utilizzare nel modo giusto ombretti, kajal, matita, mascara, correttore oltre a dedicare le giuste attenzioni alla pelle del contorno occhi per un risultato perfetto. Per esempio possiamo ingrandire gli occhi per risaltare quelli con la palpebra cadente o dare il giusto valore agli occhi grandi , mettendone in evidenza tutte le qualità”.

Una guida pratica che una donna a casa dovrebbe seguire per un make up fai da te ?
“Donne manager, studentesse, impiegate, casalinghe, tutte indaffarate, hanno ben poco tempo per occuparsi del proprio benessere e della propria bellezza. Non esistono donne brutte ma solo pigre e poi tutte quelle che si reputano belle “acqua e sapone”. Per tutte queste donne il mio consiglio è ricorrere alla formula del trucco che valorizza e corregge ma non appesantisce. Questo è il segreto di un trucco perfetto, specialmente diurno. Correttori, fondo tinta , mascara , blush e un rossetto naturale”.

Hai detto che la tua musa ispiratrice è Madonna. Che tipo di donna incarna la famosa pop star americana?
“Passa il tempo  ma Madonna resta sempre la regina delle pop star e non possiamo fare altro che ammirarla. Il suo look non è mai lo stesso così come i suoi dischi e ogni volta è una provocazione intelligente per parlare di lei. Da dea del fitness il calzamaglia e body si trasforma senza difficoltà in donna retr e ballerina di burlesque, fino a diventare una cowgirl e una torera. Ma ultimamente quello che mi piace di più il suo make up sempre luminoso e molto femminile, naturale ma allo stesso tempo un make-up deciso e marcato soprattutto con l’ uso di eye-liner nero”.

Verso quale stile sta andando il futuro del make up in termini di scelte stilistiche e di materiali sostenibili per un buon make up?
“Il futuro del make-up è vegan. le ultime tendenze in fatto di make up sembrano volgere lo sguardo finalmente al natural. Quindi basi leggere fatte di mix di prodotti che idratino, uniformino l’incarnato e lo scaldino leggermente. Evidenziare i punti luce con del balsamo labbra o oli miscelati e una goccia di crema viso è la scelta Smart. In linea i pigmenti iridescenti miscelati sempre a creme e burri come matite o cocco per dare luminosità a tutto il corpo”.

NY rispetto all’Italia o all’Europa in generale che possibilità offre in un campo come il tuo?
“New York offre più possibilità lavorative, più possibilità di fare carriera, dando la possibilità di conoscere etnie diverse diciamo che New York numerose opportunità al talento di esprimersi”.

Il make up entra in aula con delle master class che tu stai per iniziare in collaborazione con il marchio Diego Cortez NYC.
“Saranno strutturati in tre livelli, base, intermedio e avanzato, e permetteranno a tutti i partecipanti di apprendere le tecniche o agli altri di migliorare le proprie capacità. Le masterclass sugellano ancora una volta la mia collaborazione con il marchio italiano Diego Cortez NYC con il quale ho già collaborato in passato. Entrambi promuoviamo  e portiamo avanti un’idea di donna e di bellezza moderna, dinamica, elegante e pratica”.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter