Cerca

Scienza e Salute

La solitudine nel mondo post-globalizzato può esserci fatale

Il suicidio è l’ultima spiaggia su cui approda un individuo spinto dalla solitudine e dal distacco sociale

Nel mondo post-globalizzato, dove la comunicazione è sempre più virtuale e quindi incapace di assicurare soddisfazione emotiva, la solitudine sta diventando una vera e propria epidemia sociale. E, secondo gli esperti, fa altrettanto male quanto qualsiasi altra condizione patologica come l'obesità, il fumo e tante altre malattie

di Grace Russo Bullaro

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter