Cerca

Scienza e SaluteScienza e Salute

Commenti: Vai ai commenti

Il “ponte” accademico che unisce Palermo e Miami

Firmato un accordo pluriennale di collaborazione tra l'Università di Palermo e la Florida International University

Il giorno della firma dell'accordo pluriennale tra l'Università di Palermo e la Florida International University

Un progetto ambizioso che vede la collaborazione dei due atenei e la partecipazione di docenti americani e italiani, per offrire un percorso di altissima formazione a studenti siciliani e non solo. Palermo, già Capitale Italiana della Cultura 2018, con un altro progetto di prestigio internazionale

Palermo e l’America sempre più vicine. Il rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari e il vice rettore della Florida International University Chaplin School of Tourism and Hospitality Management di Miami, Diann Newman, hanno firmato un accordo pluriennale di collaborazione tra i due Atenei. L’accordo prevede una collaborazione attiva nel settore del turismo, in particolare, nell’ambito della formazione, attraverso l’attivazione di nuovi corsi di laurea, in quello della ricerca scientifica e nelle iniziative di scambio di esperienze formative e di stage tra studenti siciliani e americani delle due Università.

Si avvia un progetto ambizioso che vede la collaborazione di docenti americani e dell’Università di Palermo per offrire un percorso di altissima formazione internazionale a studenti siciliani, nonché a studenti provenienti da altri paesi dell’Unione Europea, dal Bacino del Mediterraneo e da paesi in via di sviluppo. Si tratta del primo corso di studio UniPa e del primo corso di laurea magistrale in turismo del sud svolto in collaborazione con una università statunitense. I due Atenei, con tale accordo, consolidano una collaborazione avviata sperimentalmente nel 2012 attraverso l’organizzazione congiunta del Master Internazionale in Management Hospitality Food and Beverage giunto alla IV Edizione.

Il Master ha formato oltre 70 studenti sia italiani che stranieri i quali hanno frequentato le lezioni in lingua inglese tenute da docenti dell’ateneo palermitano e della Florida International University e che ha visto il coinvolgimento attivo di oltre 50 aziende italiane ed internazionali che hanno offerto borse di stage, premi e soprattutto opportunità di lavoro. Il nuovo percorso formativo potrà rilanciare i successi già ottenuti sul piano dell’internazionalizzazione della Sicilia e di Palermo in particolare che si è estrinsecata nei riconoscimenti Unesco, di Capitale Italiana dei Giovani 2017 e di Capitale Italiana della Cultura 2018.

Il rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari

“Questo importante risultato è stato raggiunto grazie alla nostra volontà di accelerare il percorso di internazionalizzazione dell’Ateneo su un tema, come quello del turismo, di assoluto interesse per la nostra regione e per i giovani che intendono contribuire ad un percorso di sviluppo dell’Isola fondato sui fattori di attrattività del nostro territorio”, ha rilevato entusiasta il rettore Micari. La Florida International University è la quinta università americana per dimensione, e tra le prime tre nel panorama della formazione nel settore del turismo.  Al suo interno gli studi sul turismo vengono organizzati dalla Chaplin School of Tourism and Hospitality Management, in grado di gestire oltre 2.000 studenti ed organizzare un evento internazionale quale il Sobe Beach Festival che sviluppa, nel mese di febbraio, un fatturato di oltre 8 milioni di di euro in una sola settimana. Inoltre la FIU ha una sede distaccata in Cina per la formazione del turismo delle nuove generazioni dell’estremo oriente. Per rafforzare questa collaborazione, Micari ha fortemente voluto proporre all’Ateneo statunitense l’organizzazione congiunta di una nuova laurea magistrale, interamente in lingua inglese ed equivalente al Master Degree americano, dal titolo “Tourism Systems and Hospitality Management”. Il nuovo corso di Laurea magistrale sarà attivato nella sede di Palermo a partire dal prossimo mese di settembre.

La Florida ha un ampio riconoscimento internazionale sul settore turistico ed offre al corso di laurea una collaborazione attiva sui modelli organizzativi, gestionali e di programmazione ben noti ed applicati con successo. Contestualmente l’Università di Palermo offre all’Ateneo statunitense l’esperienza nella gestione turistica in contesti più piccoli e centrati sulle piccole e medie imprese e con una varietà e ricchezza di contenuti nel “Food and Beverage” e nella cultura locale oggi di forte appeal internazionale.

Il nuovo corso di Laurea è stato già accreditato in sede di valutazione ministeriale e avrà durata di due anni. Potranno accedere gli studenti provenienti dai paesi di tutto il mondo, se dotati di visto per l’Italia secondo le procedure e le regole ministeriali, di un titolo di laurea dichiarato equipollente e di un livello di inglese certificato B2.

Prevede numerosi insegnamenti sul management alberghiero, sul marketing turistico, sull’organizzazione delle risorse umane e su temi dello sviluppo di destinazioni turistiche e di poli di attrazione. Il periodo di tirocinio potrà perfezionarsi negli Stati Uniti e saranno previste borse di studio per incentivare scambi tra studenti dei due atenei e favorire esperienze in aziende internazionali.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter