Cerca

Scienza e SaluteScienza e Salute

Commenti: Vai ai commenti

Moderna annuncia il nuovo vaccino anti-Covid-19 efficace al 94,5%

L’azienda biotecnologica americana Moderna supera Pfizer-Biontech. Trasportabile tra 2-8 gradi e conservabile in frigo fino a 30 giorni

Immagine Pixabay/Gerd Altmann

Il nuovo vaccino anti-Covid-19 dell’azienda biotecnologica americana è efficace al 94,5%. L’azienda statunitense ha reso noti i risultati della fase 3 e può essere inoltre conservato ad una temperatura tra 2 e 8 gradi per 30 giorni, dunque senza bisogna del freezer.

Appena una settimana fa la casa farmaceutica americana Pfizer e la società tedesca di biotecnologie BioNTech, annunciavano il loro vaccino efficace al 90%. Si riaccendono le speranze e due vaccini potrebbero aiutare ad arrestare la corsa di Covid-19 entro l’anno. Le vaccinazioni potrebbero iniziare nella seconda metà di dicembre e si procederà con i gruppi ad alto rischio, mentre per il resto della popolazione saranno disponibili la prossima primavera.

Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive, spiega alla Camera la crisi del Coronavirus negli USA il 31 luglio 2020 (YouTube)

Moderna afferma che è un “grande giorno” e prevede di richiedere l’approvazione per utilizzare il vaccino nelle prossime settimane. “È stato uno dei momenti più belli della mia vita e della mia carriera. È assolutamente incredibile poter sviluppare questo vaccino e vedere la capacità di prevenire le malattie sintomatiche con un’efficacia così elevata”, ha affermato il dottor Tal Zacks, capo medico di Moderna.

“Questi sono ovviamente risultati brillanti”, ha detto il dottor Anthony Fauci, il principale medico di malattie infettive degli Stati Uniti.

Sia Moderna che Pfizer-Biontech hanno utilizzato un approccio altamente innovativo e sperimentale per progettare i loro vaccini. Hanno risultati simili in quanto usano la stessa tecnica per attivare il sistema immunitario del corpo. I vaccini forniscono RNA messaggero, o mRNA, che è una ricetta genetica per creare le punte che si trovano in cima al coronavirus. Una volta iniettato, il sistema immunitario del corpo produce anticorpi. Se una persona vaccinata viene successivamente esposta al coronavirus, quegli anticorpi sarebbero pronti ad attaccare il virus. Nessun vaccino attualmente sul mercato utilizza mRNA.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter