Cerca

SportSport

Commenti: Vai ai commenti

“Italy Run by Ferrero”: il 3 giugno il tricolore corre a Central Park

Presentata al Consolato Generale d'Italia l'iniziativa sportiva nata dalla collaborazione della New York Road Runners con Ferrero

Foto di gruppo all'evento di presentazione dell'iniziativa "Italy Run by Ferrero", ospitato dal Consolato Generale d'Italia a New York.

Siete italiani, amate correre e sarete a New York il 3 giugno? Allora non potrete mancare all'"Italy Run by Ferrero", la five-mile race organizzata dalla New York Road Runners, in partnership con Ferrero, con il sostegno del Consolato Generale d'Italia e di alcuni importanti sponsor. Una corsa di 8 km che colorerà di tricolori Central Park, durante le celebrazioni per la Festa della Repubblica

“Italy Run by Ferrero”: una nuova, inedita partnership, per celebrare a New York – scarpe da corsa ai piedi -, la Festa della Repubblica. L’iniziativa è stata lanciata al Consolato Generale d’Italia, grazie all’ospitalità del console generale Francesco Genuardi, alla presenza di una rappresentanza del board della New York Road Runners (NYRR) – organizzazione nota nella Grande Mela e in tutto il mondo, nata per “ispirare le persone attraverso la corsa” -, tra cui Michael Capiraso, presidente e CEO, e Peter Ciaccia, Presidente ed Events and Race Director e il presidente del Board George Hirsch. Presente telematicamente, attraverso un videomessaggio proiettato durante l’evento, Aldo Uva, Direttore Operativo e Responsabile dell’Innovazione del Gruppo Ferrero.

Sì, perché questo primissimo appuntamento atletico tutto italiano, una corsa di 8 km che si terrà domenica 3 giugno a Central Park, nasce grazie alla partnership con Ferrero, e al sostegno del Consolato Generale d’Italia. “Un sogno diventato realtà”, l’ha definito il console generale Genuardi, ringraziando i coraggiosi presenti che hanno sfidato le intemperie abbattutesi su New York per partecipare a un evento tanto prestigioso. Un sogno reso possibile anche dalla partecipazione di altri sponsor: tra cui Fiat, Lavazza, Technogym e Intesa San Paolo. “Le attese nella comunità italiana, in quella italoamericana e in tutti gli amanti dell’Italia a New York sono veramente alte”, ha detto il Console Generale, che ha ricordato, tra gli altri, l’importante ruolo giocato nel progetto dall’Italian American Cancer Foundation, charity impegnata ogni giorno nella raccolta di fondi per la lotta contro il cancro.

“È un grande onore essere qui”, ha poi dichiarato Michael Capiraso, rivolgendo un orgoglioso ricordo al nonno, giunto dall’Italia negli Stati Uniti negli anni Venti del Novecento. “Lui mi disse: ‘Michael, assicurati che potremo fare una competizione di corsa italiana a Central Park”. Quella promessa, molti anni dopo, è stata dunque mantenuta. L’eccitazione è palpabile: “Abbiamo già circa 10mila persone iscritte a questa competizione”. Un risultato incredibile, che allieterà ulteriormente le celebrazioni della Festa della Repubblica previste per quel giorno. Capiraso ha anche ricordato quanto gli italiani siano sempre stati entusiasti nel partecipare alla famosa Maratona di New York, costituendo, di volta in volta, il primo o il secondo gruppo nazionale. “Ho sempre amato il fatto di far parte di una comunità che ami così tanto correre”, ha aggiunto. “Cosa può esserci di meglio dell’avere più di 10mila persone che attraversano correndo Central Park per celebrare l’Italia?”, ha poi chiesto retoricamente alla platea Peter Ciaccia, che ha iniziato – con un po’ di autoironia – il suo discorso in italiano. C’è voluto un lavoro di due anni per giungere a questo risultato – ha poi ricordato -: per questo, l’eccitazione è ancora maggiore. Entusiasmo condiviso da George Hirsch, che ha confessato di non vedere l’ora del 3 giugno: “Sono molto contento di questa partnership con Ferrero. Sono sicuro che sarà un evento stupendo!”.

L’inaugurazione dell’iniziativa è stata allietata da un piccolo rinfresco a base dell’inconfondibile caffè Lavazza e del cioccolato Ferrero. Per ricaricare le energie in attesa di quel 3 giugno, quando uno dei luoghi-simbolo di New York – Central Park – si colorerà di tricolori e sarà percorso, in lungo e in largo, dall’intramontabile energia del Belpaese.

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter