Cerca

SportSport

Commenti: Vai ai commenti

Vieira vola a Nizza, al NYCFC arriva il braccio destro di Guardiola

Il saluto ai tifosi e alla società su Instagram: "Il tempo trascorso con il club è stato assolutamente perfetto"

Dopo settimane di indiscrezioni, Patrick Vieira ha annunciato la sua partenza da New York, destinazione Nizza e Ligue One. Il NYCFC ha ringraziato il francese per il lavoro svolto negli ultimi due anni e ha dato il benvenuto a Domènec Torres, braccio destro di Pep Guardiola negli ultimi undici anni.

“Dopo due anni e mezzo come allenatore del NYCFC, oggi sarà il mio ultimo giorno. Posso dire con onestà che il tempo trascorso con il club è stato assolutamente perfetto – sia dal punto di vista professionale, sia a livello personale”.

Salutando i tifosi, la società e i giocatori su Instagram, Patrick Vieira ha concluso l’avventura nel club di Jon Patricof. Con lui lasciano lo staff Christian Lattanzio, Kristian Wilson, and Matt Cook.

After two and a half years as Head Coach of NYCFC, today will be my last day. I can honestly say that my time with the club has been absolutely perfect – both on the professional and personal level. I love New York, my family loves New York, and I will always have a NYCFC family here. I want to thank the amazing fans for all of their support throughout the past few years; your passion and love for the team is what motivates everyone on a daily basis. I also want to thank Marty Edelman, Jon Patricof, Claudio Reyna and the entire sporting department – especially Rob Vartughian, Javier Perez and Dan Fradley. NYCFC has incredible players who are very hard working and professional and I’ve enjoyed every single day with them. I’m leaving New York with some wonderful memories and I will always be a fan of the club.

Un post condiviso da Patrick Vieira (@officialpatrickvieira) in data:

Una decisione già rivelata poco prima dall’account ufficiale del NYCFC, che aveva ringraziato il francese e i suoi collaboratori con una serie di storie, post e foto degli ultimi anni. Il club ha messo così fine a settimane di speculazioni e notizie per le quali l’allenatore era già pronto a salpare verso i lidi della Ligue One.

Vieira non aveva mai voluto commentare queste voci, né ad aprile quando lo accostavano all’Arsenal, né sabato scorso, quando in conferenza stampa ha chiesto ai giornalisti di limitarsi a parlare della partita appena pareggiata contro l’Atlanta United FC.

Patrick Vieira in conferenza stampa.

Se è giusto che nel mondo del lavoro si debba aspirare a posizioni sempre migliori e il valzer delle panchine sia inevitabile a fine stagione, è anche vero che la partenza di Vieira rattrista chi, come me, ha visto in lui un grande campione capace di attrarre calciatori importanti per il giovane progetto del NYCFC.  

È difficile trovare persone con l’umiltà e con la classe di Patrick Vieira, lui che rispondeva alle domande della stampa sempre con eleganza, lui che veniva a stringerci la mano prima di accompagnarci negli spogliatoi e non si sottraeva mai a qualche commento o battuta in italiano.

Patrick Vieira nel derby contro i NY Red Bulls, perso dal NYCFC per 4-0.

Ma il NYCFC non ha tempo di piangere il morto e ha annunciato in mattinata l’arrivo di Domènec Torrent, braccio destro di Pep Guardiola negli ultimi undici anni, giusto per mantenere l’affare nella famiglia del City Football Group. 

Ne me quitte pas”, cantava Jacques Brel, non lasciarmi. A questo punto resta da dire soltanto, “bonne chance, Patrick” e “benvingut, Domènec”.   

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter