Cerca

New YorkNew York

Commenti: Vai ai commenti

Coronavirus, New York inizia la fase 4: cosa riapre e cosa rimane ancora chiuso

“Non ci sono più altre fasi di riapertura,” ha detto Cuomo venerdì scorso, ma ancora la città non sarà "normale": palestre e spettacoli chiusi, scuole chissà

Illustration by Antonella Martino

Mentre la città di New York affronta uno dei lunedì più caldi dell’anno, con 36° previsti, da oggi entra finalmente nella fase 4 di riapertura. Sono passati quattro mesi dall’inizio dell’emergenza Covid-19, e i casi e le infezioni del virus sembrano essersi abbassati abbastanza da aver incoraggiato lo stato a fare quest’ultimo passo.

“Non ci sono più altre fasi di riapertura,” ha detto Cuomo venerdì scorso. La situazione a New York, apocalittica fino a due mesi fa quando la città era l’epicentro mondiale della pandemia, è in controtendenza con il resto del paese. Mentre New York riapre, l’America chiude sempre di più. Ma questa ultima riapertura non significa che tornerà tutto alla normalità.

Cosa riapre

Cosa rimane chiuso

  • Palestre, cinema, musei e centri commerciali. Gli spettacoli di Broadway non torneranno fino al 2021, mentre il Met Opera e NYC Ballet hanno annunciato di aver cancellato gli eventi dell’autunno.
  • In questa fase non si potrà ancora mangiare all’interno dei ristoranti. Gli esperti collegano la riapertura prematura di questi spazi all’aumento dei casi in altri stati.

Cosa non si sà ancora

Ciò che Cuomo ha dichiarato essere una fase finale di riapertura, tuttavia sembra non portare del tutto a una vita normale nella megalopoli vuota. I numeri all’interno dello stato hanno spinto ad una apertura con cautela, ma ciò che succede negli stati vicini forza i governati a rimanere vigilanti. Nell’aria c’è sempre la paura della seconda ondata.

“Voglio che i New Yorker rimangano in allerta,” ha detto Cuomo.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter