Cerca

EconomiaEconomia

Usa-Italia: investimenti per la crescita

di La VOCE di New York

Alla terza edizione del Summit Italy meets United States of America, leader italiani di governo e industria illustrano l’opportunità "Italia" e dialogano con gli investitori statunitensi sui temi centrali per la crescita di Italia, Europa e Stati Uniti

Italian Business & Investment Initiative, Aspen Institute Italia e il Consiglio per le Relazioni tra Italia e Stati Uniti organizzano a New York la terza edizione del Summit Italy meets the United States of America”. 

L’incontro, dal titolo “Italy: we are open for business”, è in corso presso la sede del gruppo Bloomberg a New York e vede leader italiani di governo e industria illustrare l’opportunità "Italia” – in termini di incoming e outgoing investments – e dialogare con gli investitori statunitensi sui temi centrali per la crescita di Italia, Europa e Stati Uniti.

Partecipano tra gli altri: il Ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni (GUARDA IL VIDEO); l'Ambasciatore USA in Italia, John Phillips; Sergio Marchionne, CEO FCA; Donato Iacovone,  Chief Executive Officer di EY in Italy and the Mediterranean, Sergio Dompé, Presidente Dompé Farmaceutici; Francesco Starace, CEO ENEL; Maximo Ibarra, CEO Wind; Luisa Todini, Presidente Poste Italiane, Matteo Del Fante, CEO Terna, Alessandro Castellano, CEO SACE; Domenico Arcuri, CEO Invitalia. Sarà presente ai lavori anche l’Ambasciatore italiano negli USA, Claudio Bisogniero.

L’edizione 2015 intende porre l’accento sui progressi compiuti e sulle riforme in atto in Italia, ma anche sulle opportunità di investimento offerte agli investitori internazionali e alle aziende americane così come sulla propensione internazionale degli investimenti italiani negli USA. Moderato dal conduttore televisivo Pimm Fox (Bloomberg TV), il summit si articola in quattro sessioni: le opportunità di investimento in Italia, l'Italia vista dagli investitori, imprenditori e comparti di successo, il ruolo delle grandi corporate in Italia.

A conclusione del Summit, ci sarà la conferenza biennale del Consiglio Italia – Stati Uniti, associazione presieduta da Sergio Marchionne. I lavori saranno riservati soltanto a soci e invitati del Consiglio. Al lunch interverrà John Engler, Presidente del Business Roundtable. Nel pomeriggio seguiranno due panel di approfondimento: Post-Election Developments and Prospectives (con Ramesh Ponnuru, Senior Editor del National Review, e Peter Beinart, Professore della Graduate School of Journalism, City University of New York); Foreign Policy Issues -The Middle East and Russia (con Fiona Hill, Direttore del Center on the United States and Europe – The Brookings Institution, e Martin Indyk, Vice Presidente e Direttore, Foreign Policy – The Brookings Institution).

Il Consiglio per le Relazioni tra Italia e Stati Uniti è un’associazione bilaterale privata, no profit e apartitica, nata nel 1983 per iniziativa di autorevoli personalità italiane ed americane, tra le quali Giovanni Agnelli e David Rockefeller, per lungo tempo suoi Presidenti onorari. Lo scopo del Consiglio è promuovere e realizzare attività utili a sviluppare i rapporti – soprattutto economici – fra Italia e Usa, e più in generale fra Europa e America. La membership è composta da business leader con un interesse personale/aziendale nell’altro Paese, oltre a un numero limitato di esponenti del settore culturale e sociale.

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter