Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

Un lettore dall’Italia spera che Trump ci chiuda

In una lettera firmata, un ammiratore di Trump si augura la nostra fine per ordine della Casa Bianca

di A.B.
donald trump
Dopo aver letto l'articolo di Francesco Erspamer che sosteneva che con Trump negli Stati Uniti si rischia il fascismo, un lettore infuriato ci scrive: "Le porcate che scrivete obbligano alla chiusura del vostro giornalucolo, siete solo dei falsi democratici, più fascisti dei fascisti, mossi solo dall'odio". Di seguito la risposta del direttore

Ho letto l’articolo di Francesco Erspamer del 22 gennaio, 2017: ma chi è questa specie di giornalaio?

Allora sono fascista e ha ragione Trump, le porcate che scrivete obbligano alla chiusura del vostro giornalucolo, siete solo dei falsi democratici, più fascisti dei fascisti, mossi solo dall’odio.

Che pena fate.

Per fortuna è arrivato Trump a fermarvi, anche se siete solo quattro gatti mandate miasmi pestilenziali che incitano alla violenza, vostra non di Trump.

Chi ha rotto le vetrine?

L’ultimo articolo è il peggiore scritto da uno che probabilmente è stato rifiutato ovunque.

Sempre con maggior disistima, vi leggo perchè essendo stitico siete meglio di un lassativo.

A.B. (Scrivo dall’Italia, dalla Lombardia, ma sono un ammiratore degli Usa e di Trump. Per favore non pubblichi il mio indirizzo email e il mio nome, scriva “un lettore”, perché non mi fido delle reazioni violente dei democrats e dei musulmani)


Al lettore A. B. che vorrebbe far chiudere da Trump La Voce di New York: 

Per fortuna questo paese non è ancora sotto regime fascista e i giornali come il nostro possono pubblicare sui potenti delle opinioni libere perché restiamo protetti dal Primo Emendamento della Costituzione. Certo, ci sono persone che con idee simili a quelle fasciste,  vorrebbero far chiudere voci libere e indipendenti come la nostra. Ma non ci riusciranno e neanche con l’arrivo di Trump. Sa perché? Perché prima di sopprimere la nostra Voce, dovrebbero  chiudere giornali come il Washington Post per esempio, già capace di far dimettere un presidente…

Si rassegni quindi caro lettore che ci legge e scrive dall’Italia, si goda il suo Trump finché dura, e speri che governi bene e soprattutto rispetti la Costituzione, così potrà continuare a goderselo per altri quattro anni.  Perché se Trump seguisse il suo consiglio e fosse tentato di far chiudere un qualsiasi giornale, grande o piccolo che sia,  lo perderebbe subito il suo caro presidente, perché sarebbe buttato fuori dalla Casa Bianca! Infatti, nonostante vi sia una minoranza di americani che forse la pensa come lei, gli Stati Uniti grazie alla loro Costituzione e al First Amendment, restano ancora tra le più formidabili democrazie del mondo.

Riguardo poi all’autore che sarebbe stato rifiutato ovunque… Il professore Erspamer, che La Voce di New York ha il privilegio di avere tra i suoi columnist, insegna ad Harvard.

Stefano Vaccara, svaccara@lavoceny.com

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter