Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

Un lungo buio inverno incombe prima che gli Stati Uniti ottengano il vaccino

Un periodo critico prima che Biden prenda il posto. Gli attacchi di Trump disturbano il suo partito in vista delle ri-elezioni in Georgia

PRIMA PAGINA (TITOLO + COMMENTO)

 

–      Un lungo buio inverno incombe prima che gli Stati Uniti ottengano il vaccino. Un periodo critico prima che Biden prenda il posto – le divisioni politiche pongono un pericolo. Ogni settimana arrivano buone notizie sui vaccini, dando la speranza che la fine della pandemia sia vicina. Ma questa stagione delle feste presenta un conto pesante: più di 1 milione di nuovi casi alla settimana, ospedali pieni, il numero dei morti sorpassa i 2.200 al giorno che era la media della primavera. Il paese deve affrontare un periodo critico di transizione, mentre dalla Casa Bianca continua a non arrivare alcuna direttiva e le raccomandazioni degli esperti non vengono ascoltate, tanto che più di 6 milioni di cittadini si sono comunque messi in viaggio per andare a trovare le loro famiglie. E Trump, l’unica persona che potrebbe alterare la traiettoria della malattia, non sembra intenzionato ad aiutare il suo successore a fare quello che si dovrebbe fare per salvare migliaia di vite. Almeno negli stati dove ha avuto grande maggioranza di voti, potrebbe facilmente convincere la gente a portare la mascherina, tenere le distanze e non viaggiare. Ma non sembra volerlo fare. Il Presidente-eletto ha messo insieme un ottimo gruppo di lavoro per combattere la pandemia, ma ha le mani legate. Come ha detto un suo collaboratore: “Non c’è molto potere nell’essere un Presidente-eletto”.

–      Gli attacchi di Trump disturbano il suo partito in vista delle ri-elezioni in Georgia. I repubblicani sono preoccupati che le dichiarazioni di Trump contro le elezioni, e in particolare contro il governatore e il suo segretario di stato, possano danneggiare le possibilta’ del loro partito nell’elezione di due senatori della Georgia in gennaio. Da chi verrà eletto, dipenderà la maggioranza al senato, oggi 50 repubblicani e 48 democratici. Se si andasse a 50 e 50, sarebbe come se i democratici avessero la maggioranza, perchè, come vuole la costituzione, in caso di pareggio mette il voto decisivo il vice-presidente.

–      Se non ci sono folle, è ancora Times Square? Timori che la zona dei teatri ritorni alla versione degli anni 70. “Guardati intorno – ha detto una negoziante – senza gli spettacoli di Broadway, i lavoratori degli uffici, i turisti, la folla, non è più Times Square”. Le folle di visitatori sono sparite, non si sente più nell’aria il profumo di hot dogs, le decine di teatri sono chiusi, i palazzi di uffici vuoti. Si teme che tutto torni come negli anni 70, quando Times Square era un quartiere noto per la criminalità, traffico di droga e sesso. Secondo gli esperti, potrà  tornare solo nel 2024 ad essere quello di prima della pandemia, quando attraeva gran parte dei 66 milioni di turisti che visitavano New York.  

–      La squadra degli economisti si concentra sulla forza lavoro. Biden ha annunciato le scelte per i suoi consiglieri in economia, mettendo nel gruppo sostenitori dei sindacati e difensori dei lavoratori emarginati. È un segnale che Biden ha fatto piani di diffondere il benessere economico, dicendo che i suoi collaboratori “creeranno un’economia che darà a ogni singolo individuo una giusta possibilità di andare avanti”.

–      Nella riapertura delle scuole, i più giovani sono i primi. New York City segue un crescente consenso. Dopo dubbi e timori è emerso un consenso: l’insegnamento a scuola è più sicuro per i giovani ed è cruciale nel loro sviluppo. New York City è diventata il più visibile esempio di questa tendenza quando il sindaco ha annunciato che solo gli asili e le elementari riapriranno la settimana prossima. Per adesso non ci sono piani precisi per le classi superiori, ma la decisione del sindaco mette NYC in linea con altre città d’America e del mondo, dove si è visto che il contagio si sparge meno che nelle classi superiori.

  

PAGINE INTERNE

 

–      Moderna chiede l’autorizzazione. Le prime iniezioni del vaccino contro il coronavirus saranno somministrate il 21 dicembre, se la F.D.A. (l’agenzia federale per le malattie) concede l’autorizzazione di emergenza.

–      Pubblicato rapporto sulla video-camera. I poliziotti di New York che portano le video-camere ricevono meno proteste dai cittadini che quelli che non le portano.

–      La suprema corte ascolterà il parere di Trump sul censo. L’amministrazione Trump vorrebbe escludere dal censo quelli che non hanno regolari documenti di cittadinanza o residenza, andando contro il dettato della costituzione che parla chiaramente di tutti coloro che vivono nel paese.

–      Agricoltori furiosi protestano in India. Decine di migliaia di dimostranti contro la politica agricola hanno bloccato il centro di Nuova Delhi.

–      Alimentando la resistenza in Egitto. Grande fotografia con questa didascalia: Gasse Abdel-Razeck, direttore di Iniziativa Egiziana per i Diritti Umani (ente da lui fondato) è stato arrestato con l’accusa di lavorare per un’organizzazione terrorista. Accusa sicuramente falsa, per far sparire dalla scena pubblica uno scomodo difensore dei diritti civili.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter