Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

I leaders del partito repubblicano cominciano a rompere con Trump

McConnell sembra favorevole all'impeachment. I rivoltosi saranno accusati di sedizione e omicidio. Intanto i dubbi sui vaccini serpeggiano in Italia

PRIMA PAGINA (TITOLO + COMMENTO)

– I leaders del partito repubblicano cominciano a rompere con Trump. McConnell sembra favorevole all’impeachment. Mitch McConnel, capo repubblicano del senato, avrebbe privatamente detto di essere favorevole all’impeachment. E la deputata repubblicana Liz Cheney, ha annunciato ufficialmente il suo appoggio, con questa dichiarazione: “Il presidente degli USA ha chiamato a raccolta la folla e ha acceso la fiamma dell’attacco. Non c’è mai stato un più grande tradimento da parte di un presidente del suo incarico e del suo giuramento alla Costituzione”. Si dice che numerosi repubblicani saranno favorevoli all’impeachment nel processo che si svolgerà al Senato dopo che la camera avrà votato. Dopo 4 anni di appoggio al presidente anche nei suoi comportamenti più estremi, i leaders del partito fanno a gara a distanziarsi da un presidente adesso visto come una minaccia politica e costituzionale. Grande foto di Trump da solo in visita al muro col Messico, ad Alamo, Texas.

Dubbi sui vaccini serpeggiano in Italia. Un decennio fa, un avvocato era riuscito a convincere un giudice che il vaccino è una pericolosa fonte dell’autismo. Oggi quell’avvocato, Alfonso Bonafede, è ministro della giustizia e il suo partito, Cinque Stelle, guida il governo. Gli italiani, come molti altri europei, sono scettici sui vaccini, ma l’Italia è l’unico paese ad avere un partito decisamente anti-vaccino al comando e dove quindi le campagne contro il vaccino hanno anche aspetti politici. L’Italia è stata il primo paese europeo ad essere infettato, e ancora adesso lotta per controllare il contagio. Roberto Burroni, un noto epidemiologista di Milano, che per anni ha criticato quel partito per la sua posizione sui vaccini, ha detto: ” Sfortunatamente il danno e’ stato fatto nel passato. E quando distruggi la fiducia in qualcosa, non la puoi ricostruire in pochi giorni”.

– I rivoltosi saranno accusati di sedizione e omicidio. Il pubblico ministero a Washington ha detto che sta già lavorando su 170 casi estratti da oltre 100.000 segnalazioni prese dalla TV, e ha aggiunto che “il Campidoglio sia all’esterno che all’interno è la scena del delitto e potenzialmente abbiamo migliaia di testimoni in tutto il paese”. Sembra che nei giorni precedenti, la polizia avesse avuto segnali di possibili violenze il giorno della certificazione in Parlamento delle elezioni.

– Gli USA accelerano le vaccinazioni mentre il contagio aumenta. Il governo ha dato istruzioni agli stati di cominciare immediatamente a vaccinare tutti i cittadini sopra ai 65 anni e quelli con condizioni mediche particolari, distribuendo subito anche tutte le dosi tenute di riserva per la seconda inoculazione. Ha ammonito gli stati che perderanno le loro dosi se non cominceranno a usarle immediatamente.

– Proprietario di casinò che aveva dato molti soldi al partito repubblicano. Necrologio di Sheldon Adelson, morto a 87 anni in California. Era un famoso proprietario di casinò, figlio di un autista di taxi, che si era fatto da solo, guadagnando una fortuna con i casinò. Generoso sostenitore del partito repubblicano, era l’ottavo o il nono nelle classifiche dei più ricchi del mondo.      

– Un contributo di 5 milioni a un dirigente nella corsa per sindaco. Con migliaia di ristoranti, grattacieli di uffici e i teatri di Broadway vuoti, i leaders del commercio e finanza a New York hanno espresso in una lettera la loro sfiducia nell’attuale sindaco De Blasio e hanno dato il loro appoggio a Raymond McGuire, alto dirigente nero di Wall Street. Il loro appoggio è adesso diventato qualcosa di concreto: un contributo di 5 milioni di dollari per la campagna elettorale. L’elezione del sindaco sarà a novembre.

– A Kabul, foglietti di carta per evitare una morte anonima. Preparandosi per una carneficina casuale e di routine. Foto di una ragazzina afghana con questa didascalia che chiarisce il titolo: “Masouma Tajik, 22 anni, studentessa a Kabul, porta sempre in tasca una nota scritta che comincia: se mi succede qualcosa”. Seguono dettagli pratici come l’indirizzo di casa e il gruppo sanguigno. Molti afghani portano simili foglietti, un’altra ragazza ha detto: ” Potrei essere ammazzata mentre vado al lavoro o in un incidente o ovunque, e nessuno sa di me e cercheranno il mio corpo dappertutto. È come svanire”.

 

PAGINE INTERNE

– Crisi culturale per le tribù. Il virus sta sottraendo ai nativi preziosi legami e repertori di lingua e tradizioni.

– Investigazione sulla morte del dottore. Un dottore della Florida ha sviluppato un raro disordine sanguigno dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer.

– Restrizione sull’aborto rimessa in vigore. La Suprema Corte ha rimesso in vigore la norma che una donna in cerca di un medicinale anti-aborto deve ritirare la pillola di persona.

– Diritto di proprietà nella Corea del Sud. Centinaia di famiglie hanno ridato vita a una cittadina dopo la guerra di Corea. Molti anni dopo, sognano ancora di diventare proprietari della terra.

–  Un potere che non ha paura di usare. Il capo del comitato finanziario del senato, Bernie Sanders, aiuterà Biden a sviluppare la sua agenda. 

– Piano di New York per le arti. Il governatore Cuomo ha detto che bisogna far rivivere la scena culturale se si vuole che la città rimanga una destinazione vitale.   

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter