Cerca

First AmendmentFirst Amendment

Commenti: Vai ai commenti

Trump è il primo presidente ad affrontare un secondo impeachment

Biden sta al di sopra della mischia per concentrarsi sulle crescenti crisi. Intanto l'Italia comincia il suo più grande processo di mafia dal 1980

PRIMA PAGINA.
– A caratteri molto grandi e a tutta pagina, il titolo: IMPEACHED, e il sottotitolo su due righe anch’esso a tutta pagina: TRUMP, DOPO AVER INCITATO L’ASSALTO AL CAMPIDOGLIO, È IL PRIMO PRESIDENTE AD AFFRONTARE UN SECONDO PROCESSO IN SENATO. Subito sotto, grande fotografia di soldati della guardia nazionale dentro al campidoglio, chiamati a difesa da ulteriori possibili attacchi. Sottotitolo più piccolo in caratteri normali: 10 repubblicani si uniscono al voto mentre la camera agisce speditamente. Mercoledì Trump e’ diventato il primo presidente americano a essere incriminato due volte. L’accusa è di “incitamento all’insurrezione”, ed e’ stata votata alla camera con 232 voti favorevoli e 197 contrari. Nancy Pelosi ha implorato i colleghi di votare per “un rimedio costituzionale che assicuri che la repubblica è al sicuro da quest’uomo che è così determinato a distruggere le cose che ci sono care e che ci tengono uniti. Deve andarsene. È un pericolo chiaro e presente per la nazione che tutti amiamo”. Il procedimento passa adesso al senato dove  – come ha dichiarato il senatore McConnell – verrà discusso dopo il giorno dell’inaugurazione (20 gennaio) del nuovo Presidente.
– Biden sta al di sopra della mischia per concentrarsi sulle crescenti crisi. In un discorso in cui ha condannato la violenza e chi l’ha incitata, ha detto: ” Il paese rimane nella morsa del virus e di un’economia in sofferenza. Spero che il senato trovi modo di trattare le sue responsabilità costituzionali sull’impeachment lavorando anche sugli altri urgenti problemi del paese”. Ha demandato alla Pelosi e agli altri democratici della camera di occuparsi dell’impeachment, e si è dedicato a preparare proposte di politica e di economia e a scegliere e  nominare quelli che fra pochi giorni formeranno con lui il nuovo governo. 
– Le autorità federali mettono in guardia da minacce di estremisti. L’FBI ha esortato i capi-polizia di tutto il paese a stare in guardia dall’attività degli estremisti e condividere con i colleghi ogni indizio o sospetto, mentre il governo ha pubblicato un rapporto sulle potenziali violenze prima dell’inaugurazione. Possibili obiettivi: i Campidoglio, edifici federali, case dei membri del parlamento.
– Soldati armati nelle sale e rabbia nell’aria. Dai tempi della guerra civile non si vedeva a Washington un giorno così. Soldati armati e nuovi “metal detector”, rottami lasciati dall’assalto: sembrava la scena preordinata della coda di una presidenza che aveva da sempre spinto oltre ogni norma tradizionale i limiti della politica. A meno di una settimana dal passaggio di poteri, il mandato di Trump ha raggiunto il massimo in tema di violenza e recriminazioni, in un momento in cui il paese è profondamente fratturato e in grave crisi sanitaria e economica. La fede nel sistema si è erosa. La rabbia è nell’aria.
 
PAGINE INTERNE. 
– L’Italia comincia il suo più grande processo di mafia dal 1980. Sotto processo 325 appartenenti all’organizzazione criminale ‘Ndragheta (simile alla mafia, che opera soprattutto nella regione della Calabria), accusati di delitti che vanno dall’omicidio al traffico di droga a crimini finanziari. Il processo si svolge anche via video per cautela contro il virus, e comprende grandi “capi” e semplici esecutori. Il pubblico ministero ha detto: “È una colonna portante del muro che stiamo costruendo per fermare la ‘Ngragheta e rendere vivibile una regione che è stata martirizzata per più di un secolo”.  
– La Cina “chiude” E22 milioni di cittadini. A causa di nuovi casi intorno a Pechino, la misura colpisce il doppio del numero di persone che erano state chiuse a Wuhan nel gennaio scorso. 
– Il commercio di pesce scozzese in pericolo. Dopo Brexit, pratiche burocratiche causano rallentamenti che possono mandare in rovina interi carichi.
– Una trasformazione sbalorditiva. Facendo di un ufficio postale la nuova stazione ferroviaria Moynihan Train Station ( parte della Pennsylvania station) New York ha dato ai suoi cittadini  una meraviglia architettonica di vetro e acciaio.
– Lavoro remoto permanente? Molti stimano che il lavoro remoto, dopo il covid, occuperà circa il 30% dei lavoratori.
– Twitter ha barcollato verso l’inevitabile. La piattaforma solo da poco ha “espulso” il presidente. Ma c’era abbondante materia per farlo molto prima.
L’effetto del populismo sugli USA dà una pausa all’Europa.  Per i populisti europei, la sconfitta di Trump era di per sé un gran brutto affare, ma il suo rifiuto di accettare la sconfitta e le violenze che ne sono seguite, hanno molto danneggiato i leaders populisti in tutto il continente. L’ex-primo ministro italiano Enrico Letta ha detto:” Trump ha dato credibilità agli atteggiamenti distruttivi dei leaders populisti in Europa, la sua caduta è un grande problema per loro. E poi è arrivata la violenza che ha cambiato completamente la mappa. Adesso i populisti hanno perso quell’abilità di essere ambigui rispetto ai loro legami con gli estremisti”.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter