Cerca

Primo PianoPrimo Piano

Letta con Hollande e Merkel senza complessi di inferiorità

di Fabio Marini - La Stampa
Enrico Letta e Francois Hollande

Enrico Letta e Francois Hollande

Per il nuovo premier esordio in Europa senza soggezione

Per il suo esordio in un palazzo onusto di storia come l’Eliseo, Enrico Letta ha deciso di pronunciare in francese la rituale introduzione alla conferenza stampa a fianco del padrone di casa, il presidente Hollande. E martedì pomeriggio, al Bundeskanzleramt di Berlino , sede della Cancelleria tedesca, con la Merkel al suo fianco, Letta ha usato parole nette: «L’Imu? Forme e modi con i quali troveremo le risorse, questo è un fatto di casa nostra, non ho da spiegarlo a nessuno». E in entrambi i casi, sia a Parigi che a Berlino, mentre i rispettivi interlocutori parlavano ai giornalisti, Letta ha evitato di annuire platealmente, da sempre proverbiale segno di soggezione.

*Contina a leggere su La Stampa

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter