Cerca

Primo PianoPrimo Piano

Grillo e le opportunità irripetibili

Chiara e Benito avevano opinioni diverse sul leader del Movimento 5 stelle, ma dopo le ultime settimane, entrambi sono arrivati a pensare che il comico-politico sia finito a fare il gioco di Berlusconi

Benito: Che ne pensi adesso di Grillo? Ti sembrava simpatico.

Chiara: Simpatico, no. Ma mi divertiva quando suggeriva di tagliare gli stipendi ai politici.

Benito: E adesso?

Chiara: Un clown imbecille.

Benito: Perché?

Chiara: Urlavano sempre contro Berlusconi che definiva “un corrotto criminale”. Lo ha riportato al potere.

Benito: In che senso?

Chiara: Per salvare l'Italia, il presidente Napolitano ha imposto un patto tra destra e sinistra. Berlusconi è ora, di nuovo, al centro del potere. Può distruggere il Governo quando vuole.

Benito: E perché dai la colpa a Grillo?

Chiara: Aveva un'occasione d'oro per diventare serio, legale, utile. L'ha persa.

Benito: Non ti seguo. Che occasione?

Chiara: Bersani gli aveva dato l'occasione di lavorare insieme alle tante riforme suggerite dalla sinistra e dai Cinque Stelle. Non l'ha accettata, non ha capito che era un'offerta intelligente, meravigliosa. Non avrà mai più un'occasione come quella.

Benito: Perché mai più?

Chiara: Ora dipende tutto da Berlusconi. Se non distrugge il Governo, permettendogli un anno di vita, il movimento Grillo si auto-distrugge.

Benito: In che senso?

Chiara: Grillo che è ricco e ha milioni nelle banche e nelle isole, vuole imporre ai suoi deputati di restituire metà stipendio.

Benito: Assurdo.

Chiara: E quelli si ribellano. Il movimento Cinque Stelle sta crollando. Il folle, ignorante Grillo non ha capito che doveva agire, insieme a Bersani. Per eliminare Berlusconi, presenza negativa nella vita pubblica. Insieme avrebbero salvato l'Italia.

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter