Cerca

Primo PianoPrimo Piano

Francesco abolisce l’ergastolo e rafforza le pene contro gli abusi

di Alessandro Speciale - La Stampa

Il Pontefice ha varato una importante riforma della giustizia penale vaticana, con l'inasprimento delle condanne per i reati sui minori

«Ai nostri tempi il bene comune è sempre più minacciato dalla criminalità transnazionale e organizzata, dall'uso improprio del mercato e dell'economia, nonché dal terrorismo».

Lo denuncia Papa Francesco nel Motu Proprio di riforma del sistema penale in Vaticano, pubblicato oggi. Per il Papa «è quindi necessario che la comunità internazionale adotti idonei strumenti giuridici i quali permettano di prevenire e contrastare la criminalità, favorendo la cooperazione giudiziaria internazionale in materia penale».

Nel testo, il Pontefice spiega che «la presente Lettera Apostolica in forma di Motu Propri» vuole ora «ribadire l'impegno della Sede Apostolica a cooperare con questi fini».

Continua a leggere su La Stampa

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter