Cerca

OnuOnu

ONU: Eletti cinque nuovi membri non permanenti al Consiglio di Sicurezza

L'ambasciatrice USA alle Nazioni Unite Samantha Power durante il voto

L'ambasciatrice USA alle Nazioni Unite Samantha Power durante il voto

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha eletto oggi Egitto, Senegal, Giappone, Ucraina e Uruguay al Consiglio di Sicurezza che sostitueranno Chad, Nigeria, Giordania, Cile e Lituania. Per le votazioni del 2016 al seggio dell'Europa occidentale si è candidata anche l'Italia, come ha ricordato Matteo Renzi durante le celebrazioni in Parlamento con il segretario Generale Ban Ki-moon per i 60 anni dell'Italia all'ONU 

Si sono tenute il 15 ottobre le votazioni per i membri non permanenti del Consiiglio di Sicurezza che prenderanno posto a partire dal 1 gennaio 2016 per tutto il biennio 2016-2017.

I nuovi membri eletti sono: Egitto e Senegal per i due seggi del gruppo dei paesi africani, il Giappone per il gruppo dei paesi di Asia e Pacifico, l'Ucraina per i paesi dell'Europa dell'est e l' Uruguay per il gruppo dell' America Latina e stati Caraibici.

Gli stati eletti andranno a sostituire Chad, Nigeria, Giordania, Cile e Lituania.
Il gruppo dei paesi dell'Europa occidentale e il gruppo  degli altri paesi non hanno subito modifiche (attualmente sono in carica Spagna e Nuova Zelanda), perchè i due seggi vengono rieletti negli anni pari. Nella prossima tornata elettorale del gruppo dell'Europa occidentale, prevista appunto per la fine del 2016, correrà anche l'Italia,  candidata per il biennio 2017-2018.

Già a partire dalla settantesima Assemblea Generale di Settembre, infatti, sono ripresi i contatti tra la delegazione italiana e i paesi elettori, e lo stesso Presidente del Consiglio Matteo Renzi, nell'accogliere oggi il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon al Parlamento italiano, ha ricordato la candidatura dell'Italia ed il suo impegno in sede internazionale per occupare il seggio.
 
 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter