Cerca

OnuOnu

Commenti: Vai ai commenti

Volkan Bozkir presidente della 75esima Assemblea Generale delle Nazioni Unite

Le Nazioni Unite avranno il diplomatico turco come nuovo presidente della 75esima AG: da settembre dovrà dimostrare il ruolo ONU durante la pandemia

UN Foto / L'ambasciatore Manuel Elias Volkan Bozkir (a sinistra) della Turchia, presidente entrante della 75a sessione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, incontra il segretario generale António Guterres nel gennaio 2020.

L’ambasciatore turco Volkan Bozkir, ormai certo presidente per  l’Assemblea Generale dell’ONU, ha delineato le sue priorità come presidente del principale forum multilaterale del mondo, durante un dialogo virtuale interattivo con gli Stati membri delle Nazioni Unite che si è tenuto venerdì presentato dall’attuale presidente dell’AG, il nigeriano Tijjani Muhammad-Bande. La pandemia di COVID-19 ha messo in luce il “ruolo cruciale” delle Nazioni Unite e delle sue agenzie, secondo il veterano diplomatico e parlamentare turco che, come unico candidato per il posto di lavoro più alto del “Parlamento del mondo”, è stato presieduto per guidare la storica 75a sessione dell’Assemblea Generale che inizia a settembre.

“L’epidemia coincide con il 75° anniversario delle Nazioni Unite. Questo è un forte promemoria dell’importanza di un multilateralismo efficace e, in particolare, del ruolo cruciale delle Nazioni Unite e delle sue agenzie”, ha affermato Bozkir. Dato che il Coronavirus non vede confini o discriminazioni, il prossimo presidente dell’AG ha affermato che la lotta per sconfiggerlo non dovrebbe comportare stigmatizzazione, disuguaglianza o ingiustizia. “Un mondo privo di COVID-19 richiederà i più estesi sforzi di recupero della salute pubblica e sociale in tutto il mondo. Ricostruire meglio dovrebbe essere il nostro motto”.

Bozkir ha elogiato le azioni intraprese finora dalle Nazioni Unite di fronte alla crisi, compresa l’adozione di diverse risoluzioni dell’Assemblea generale che sottolineano la solidarietà e la cooperazione. “Credo fermamente che l’Assemblea Generale con la sua appartenenza universale e lo stesso status di tutti i suoi membri, nonché le sue credenziali democratiche, sia la piattaforma più appropriata per fornire una guida politica nel rispondere alla pandemia”, ha affermato.

Bozkir, che ha prestato servizio presso il ministero degli Esteri della Turchia per quasi 40 anni, era l’unico candidato alla presidenza dell’organo che riunisce tutti i 193 Stati membri delle Nazioni Unite. Si è impegnato a lavorare per consolidare la fiducia e la coesione tra i paesi, i gruppi principali delle Nazioni Unite e le organizzazioni internazionali, e per garantire che le persone più vulnerabili del mondo abbiano voce in capitolo. Con i paesi che intraprendono un decennio di azione per raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) entro il 2030, ha chiesto che i paesi meno sviluppati del mondo, i paesi in via di sviluppo senza sbocco sul mare e gli stati in via di sviluppo delle piccole isole rimangano una priorità globale. “Le esigenze dei paesi africani e le loro circostanze speciali, compresa l’agenda del 2063, continueranno a ricevere la vostra attenzione”, ha aggiunto, facendo riferimento al progetto dell’Unione africana di trasformare il continente. “Un’altra priorità trasversale è quella di migliorare gli standard di vita e i diritti delle donne. La piena ed equa partecipazione delle donne in tutti gli ambiti della vita, rafforzando il loro status all’interno della società, è un must assoluto in tutti i nostri sforzi”.

Bozkir infine ha detto: “La costruzione del consenso sarà uno degli sforzi principali durante il mio mandato. Userò il più possibile, l’autorità morale e il soft power del PGA. Consentirò la continuità con il lavoro dei precedenti presidenti e apporterò miglioramenti ove necessario. L’agenda generale della nostra Organizzazione richiede uno stretto coordinamento tra gli organi decisionali delle Nazioni Unite. Cercherò di colmare le lacune e le duplicazioni in relazione all’agenda dell’Assemblea generale”.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter