Cerca

PeoplePeople

Donne in cerca di avventura… con l’ISIS

Centinaia le donne che lasciano i propri paesi per unirsi all'ISIS, in cerca di avventura e di una rottura con il passato. Secondo Chiara basterebbe qualche ammonimento per farle rinsavire, mentre Benito darebbe loro una più dura lezione

Chiara: Incredibile. Molti giovani donne si convertono e si uniscono ai terroristi dell'ISIS.

Benito: Vogliono ribellarsi. Abbiamo permesso loro di ribellarsi.

Chiara: Permesso?

Benito: Devi ammettere che negli ultimi trent'anni c'e' stato un cambiamento enorme. Padri che non sanno piu' imporsi, madri che non sanno piu' controllare le amicizie delle figlie. Coppie che sono libere di vivere insieme.

Chiara: Progresso.

Benito: Ed il progresso le spinge ad azioni estreme. L'ISIS attrae perché distrugge ferocemente il passato. Vogliono ricominciare da zero. Pensano che nonni e padri abbiano sbagliato tutto.

Chiara: Per fortuna c'é più sorveglianza e bloccano alcune illuse.

Benito: Poche. Mentre centinaia riescono a varcare i confini ed unirsi ai terroristi.

Chiara: Ho appena letto che hanno salvato tre giovanissime – quindici, sedici anni – che da Denver erano andate in Germania, dopo aver derubato le famiglie. Le hanno bloccate all'aeroporto e le hanno riportate a casa.

Benito: Quelle scappano di nuovo. Vogliono l'avventura.

Chiara: Saranno sorvegliate e rieducate. Qualche severo ammonimento della polizia dovrebbe dissuaderle.

Benito: Qualche giorno di prigione sarebbe una miglior lezione.

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter