Cerca

PeoplePeople

Vacanze a Cuba – Parte terza

Propaganda a Cuba 07 Foto: Gorupdebesanez. Via Wikimedia Commons

Propaganda a Cuba 07 Foto: Gorupdebesanez. Via Wikimedia Commons

La coppia italo americana continua il viaggio a Cuba con una tappa alla Baia dei porci. Chiara e Benito non la pensano allo stesso modo sul regime di Castro e i rapporti con gli USA. Per Benito è tutta propaganda...

 

Chiara: Ti è piaciuta la gita alla Baia dei porci

Benito: Propaganda. Molti eroi che volevano liberare Cuba sono morti lì.

Chiara: Hai letto bene la storia? Molti degli invasori furono fatti prigionieri. 

Benito: Lo so, lo so.

Chiara: Sai come son tornati liberi a Miami

Benito: Non l’ho letto. Non mi interessa.

Chiara: Miami dovette mandare una gran quantità di medicine per riscattarli. Medicine per bambini ed anziani. Medicine gratis per tutti, ora, a Cuba. 

Benito: Un vero ricatto.

Chiara: Ti è piaciuto il museo? 

Benito: Come tutti i musei, propaganda per i loro “eroi” morti durante l’invasione. Foto, scarpe, ricordini, pistole. Solo quelle dei difensori. Niente dei prigionieri.

Chiara: Quale ti è sembrato migliore? Il museo della Baia dei porci o quello di Camaguey? 

Benito: Tutti uguali. Tutti per la loro propaganda. Hai notato le grasse inservienti al museo? Cercavano tutte di vendere tovaglie ricamate.

Chiara: Che c’è di male? Le hanno fatte loro. Ne sono orgogliose. 

Benito: Tutte insistevano con un falso sorriso. In un museo non dovrebbero permettere mercantesse. Non è serio.

Chiara: Son sicura che quella che ho comprata ti piacerà. La userò spesso. 

Benito: Mi ricorderà questo viaggio.

Chiara: Favorevolmente, spero. 

Benito: Tu sei sempre ottimista. Vedrai. Sarà peggio a Cienfuegos.

Chiara: Che ne sai? 

Benito: Con un nome simile? Sarà un inferno.

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter