Cerca

PeoplePeople

Sesso, noia e Islam

Donne occidentali che vanno in Siria e Iraq per combattere al fianco dei fanatici dell'ISIS. Per Benito non sono altro che donne annoiate in cerca di avventure sessuali....

Chiara: Ho letto che cinquecentocinquanta donne occidentali sono andate in Siria ed Iraq per combattere a fianco dei fanatici dell’ISIS.     

Benito: Per combattere? No. Vogliono solo avventure sessuali. 

Chiara: E le cercano in zone di guerra? 

Benito: Alle donne piace l’eroe audace, il guerriero che sfida la morte ogni giorno per i suoi ideali. 

Chiara: Accettano di sposarli, incoraggiarli. Pazzia pura. 

Benito: Secondo loro è meglio avere poche notti di sesso disperato che il nulla, la noia. 

Chiara: Noia? Avevano sicuramente famiglia, genitori, fratelli. 

Benito: Vita di casa. Non bastava. In un mondo come questo, dove la TV fa il lavaggio al cervello, vengono convinte, spinte a tentare l’avventura, il nuovo. 

Chiara: Tutto colpa della televisione, secondo te? 

Benito: È colpa dei genitori che non mostrano affetto. Le giovani hanno bisogno di sentirsi amate, utili.  Madri e padri lavorano spesso  tutto il giorno per pagare le spese della famiglia. Affitto e le tante necessità dei figli. Specialmente le figlie che sono giovani, sventate e hanno sogni. Le figlie costano molto, troppo. E tanti genitori preferiscono dare più affetto ai figli che potranno un giorno aiutarli. 

Chiara: La solita storia. Preferire i maschi. Anche mio padre mostrava preferenza per mio fratello. Ma io lo capivo. 

Benito: Quelle folli che vanno a morire in Siria non accettano la tua filosofia. Tu sei sempre tollerante e paziente. Pronta al compromesso. 

Chiara: Tollerante, paziente, compromesso. Mi stai criticando? 

Benito: Oh no! Io ti amo così come sei. Perfetta. 

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter