Cerca

PeoplePeople

Inquinamento locale e globale

L'inquinamento chimico ha ucciso migliaia di saighe in Kazakhstan, per Chiara colpa dell'inquinamento globale, di cui tutti siamo responsabili, per Benito le solite esagerazioni

Chiara: Hai letto? L'inquinamento chimico, un vero veleno, sta uccidendo migliaia di saighe.

Benito: Che roba è? Animali? Mai sentiti nominare.

Chiara: Guarda le foto. Madre e figlio, morti insieme. Saiga e figlioletto. Migliaia di coppie trovate morte insieme.

Benito: Sarà forse colpa del latte materno. Dove vive questo animale? Mai sentito nominare.

Chiara: La maggior parte in Kazakhstan.

Benito: Era parte dell'Unione Sovietica. Colpa dei russi. Hanno avvelenato l'ambiente.

Chiara: Colpa dell'inquinamento globale. Stiamo avvelenando l'ambiente. Tutti noi. Anche qui.

Benito: Senti, cara. Io respiro bene. Io e te respiriamo bene. Non possiamo preoccuparci degli altri, del mondo intero. Fatti loro. Li risolvano loro.

Chiara: Guarda che bell'animale. Madre e figlio. Commovente.

Benito: Tu ti commuovi a tutto. Leggi troppo.

Chiara: E tu leggi poco. Nel tuo giornale non parlano mai di seri problemi mondiali.

Benito: Scommetto che la notizia di quella sconosciuta Saiga l'hai trovata nel New York Times.

Chiara: Sì. Questa è la foto di quel giornale.

Benito: Vedi? Creano sempre guai, rivelando nuovi problemi. Negli ultimi giorni, il caso Hastert. Quell'importante politico che ha pagato milioni per zittire un giovanotto violato trent'anni fa.

Chiara: Notizia importante.

Benito: Lo attaccano perché è repubblicano. Se il pedofilo fosse stato un democratico non avrebbero scritto una riga, per condannarlo.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter