Cerca

PeoplePeople

Armi da fuoco

I dialoghi di Mario Fratti

Chiara e Benito discutono sulla detenzione di armi da fuoco, una cosa libera e permessa in America, ma non in altre parti del mondo: ritrovarsele in mano può far scattare reazioni inaspettate; per questo convengono entrambi che sia meglio non averle

Chiara: Ultima notizia. In Svezia 36 e in Francia 140 persone sono state uccise con armi da fuoco. In America più di 12.000 ogni anno.

Benito: In quei paesi sono più calmi, più freddi.

Chiara: E non è permesso avere pistole o fucili in casa. Ci sono multe salate, arresti e galera per chi vien trovato con un’arma.

Benito: Lì ci sono leggi che proibiscono tutto. Noi siamo un paese libero, il più libero nel mondo.

Chiara: Sei d’accordo che le armi non dovrebbero essere permesse? 300 milioni in circolazione!

Benito: Ne abbiamo bisogno per difenderci da nemici esterni e interni.

Chiara: Molte vittime, ogni giorno. Ammazziamo gli amici, non i nemici. Devi almeno ammettere che è assurdo avere 300 milioni di armi in circolazione.

Benito: Dove l’hai letto? Nel tuo solito giornale?

Chiara: Nel mio solito giornale. Serio ed onesto. Cifre ricercate ed accurate.

Benito: Non mi fido dei giornali. Sparano cifre assurde per vender più copie.

Chiara: Devi almeno ammettere che è meglio non avere un’arma in casa. A volte si litiga e si ha voglia di usare quell’arma.

Benito: Noi non litighiamo mai.

Chiara: Quasi mai.

Benito: Che vuoi dire? Che la useresti contro di me?

Chiara: Se tu mi tradissi… Forse… Se avessimo in casa una pistola…

Benito: Meglio non averla.

Chiara: Meglio non averla.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter