Cerca

PeoplePeople

Commenti: Vai ai commenti

Sorpresa

I Dialoghi di Mario Fratti

mario fratti

Ayelet Shaked (Ph: New York Times)

Chiara e Benito discutono su Ayelet Shaked, al potere in Israele come ministro della giustizia, che si è presentata in televisione in divisa nazista e ha suggerito un genocidio...

Chiara: Sai chi è Ayelet Shaked?

Benito: No.

Chiara: Nemmeno io lo sapevo, fino a ieri.

Benito: E oggi, che puoi dirmi?

Chiara: Ha trentanove anni. Al potere in Israele come ministro della giustizia, si è presentata in televisione in divisa nazista.

Benito: Impossibile. Accusa incredibile. Dove lo hai letto?

Chiara: Lo sai dove. Un’intera pagina con dettagli.

Benito: Che dettagli?

Chiara: Gli amici la definiscono un “robot”. Suo marito la definisce un “computer”.

Benito: Fredda, quindi. Fatti loro.

Chiara: Ha anche proposto, suggerito un genocidio.

Benito: Che genocidio? Quello dei sei milioni di morti nei campi di sterminio nazisti?

Chiara: Quello no. È stata una vittima, come tante altre famiglie. Suggerisce un altro genocidio.

Benito: Quale? Son proprio curioso.

Chiara: Genocidio dei Palestinesi. Devono essere eliminati. Danno troppi guai a Israele.

Benito: E lo ha detto in televisione? Impossibile!!! No…è possibile. Questa è la prova che c’è libertà di opinione in Israele.

Chiara: Per fortuna molti l’han criticata. Non son tutti d’accordo con lei.

Benito: Vedi? C’è libertà di opinione. In Israele si può dire qualunque cosa in televisione.

Chiara: Anche suggerire un genocidio?

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter