Cerca

PeoplePeople

Commenti: Vai ai commenti

Complotto

I dialoghi di Mario Fratti

Mario Fratti, Complotto
Le Presidenziali USA sono l'argomento di discussione al momento preferito da Chiara e Benito, la prima convinta che Trump distrugga la democrazia americana, il secondo che Hillary si meriti attacchi osceni e venga svergognata

Chiara: Trump diventa sempre più pericoloso. Non distrugge solo il partito repubblicano. Sta distruggendo la democrazia americana.

Benito: No. Sta dimostrando che bisogna attaccare il nemico per salvare il Paese.

Chiara: Nemico? Che nemico?

Benito: Quella donna. Hillary e tutti i suoi consiglieri.

Chiara: Nella storia della democrazia americana non si è mai vista una situazione simile. Osceni attacchi all’opposizione.

Benito: Se lo merita. È in ballo il futuro del paese, del mondo.

Chiara: Una esagerazione segue l’altra. Menzogne, menzogne, menzogne.

Benito: Trentasei testate di giornali suggeriscono di votare per Hillary. È democrazia, quella?

Chiara: Libertà di stampa, l’abbiamo sempre difesa.

Benito: È un complotto. E solo lui, con il suo drammatico impegno, lotta per distruggere il complotto e sconfiggere quelli che si definiscono “democratici”. Lui attacca e svergogna.

Chiara: Ultimamente i suoi ammiratori parlano di rivoluzione. Se vince Hillary, dicono, ci sarà un bagno di sangue. Mai sentita una minaccia simile.

Benito: Bagno di sangue non l’ha detto lui. Ma molti pensano che solo la rivoluzione guidata da lui salverà il paese. Costi quel che costi.

Chiara: Dove siamo? In Sudamerica? In Africa? Nei Paesi dove eliminano subito l’oppositore che ha perduto le elezioni?

Benito: Non succederà qui. Vinceremo noi.

Chiara: Illusi. Trump dovrebbe fare il suo dovere di onesto patriota. Accettare e complimentarsi con la vincitrice.

Benito: Mai. È un vero uomo. Uno che non accetta la sconfitta.

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter