Cerca

PeoplePeople

Commenti: Vai ai commenti

Natale, Winter e Spring Break: che bello staccare la spina con i bimbi a New York

Terminate le feste, si comincia a pieno ritmo a pianificare i prossimi break da trascorrere con figli al seguito

Divertimento sulla neve!

Bentornate lettrici e lettori! Siete pronti ad affrontare il nuovo anno all’insegna di tante novità e consigli su come vivere o visitare Manhattan e NYC con i vostri figli? Nel 2019 voglio sentire la vostra voce, la voce delle mamme di New York!

Finalmente le feste sono finite, e la Befana si è portata tutto via, eccetto i chili in eccesso. Dopo Natale, Santo Stefano e Capodanno, in questi giorni ricomincia davvero per me il nuovo anno. E voi? Siete finalmente pronte?

Tra un bicchiere di champagne e la lettura di qualche pagina di “La Bella Figura” di Beppe Severgnini, ho celebrato con gioia e tanta emozione l’arrivo del 2019 e delle sue fantastiche notizie. Tante proposte di fidanzamento, all’orizzonte cinque matrimoni e shopping infinito per la scelta degli abiti da cerimonia, il mio passatempo preferito!

Ho stilato a mente la lista delle cose e dei sogni che vorrei realizzare quest’anno, senza metterli per iscritto, per la prima volta. Non ho indossato trucco, né il mio solito completino rosso portafortuna. Voglio affidarmi al caso, lasciando dietro scaramanzie e credenze. Sarà un suicidio? Vedere per credere.

Se credete, però, che le nostre vacanze siano finite, beh, vi sbagliate per i bambini di New York. A soli sei mesi dalla fine dell’anno scolastico, ci tocca in questo mese di gennaio programmare tante cose, quali il winter break, spring break e summer camp. Si comincia da adesso, bisogna prenotare quanto prima altrimenti si rimane fuori! Gennaio è altresì l’ultimo mese per la presentazione delle domande di applicazione per l’anno scolastico 2019-20, un processo molto complicato che vi spiegherò in dettaglio in separata sede.

Sebbene la maggior parte delle scuole pubbliche abbia solo pochi giorni di feste annuali, quelle private sembrano invece abbondare di giorni off tra venerdì di mezza giornata, e conferenze varie. Il “winter break” di febbraio e lo “spring break” di aprile danno ai bimbi l’opportunità di godersi la città, le stagioni. A prima vista può sembrare fantastico, ma per chi? Molte scuole prevedono un sistema di aftercare a pagamento per i genitori che lavorano durante queste festività; la maggior parte delle mamme a tempo pieno, invece, preferisce organizzare dei viaggi in località più calde di New York come i Caraibi, il Messico, Disneyland e Miami, hot spot di famiglie e mamme sole alle prese con i bambini.

Dunque, dove andare? Cosa fare? Quale campo estivo scegliere?

Le vacanze natalizie ci hanno portato in montagna, fuori Manhattan; speravamo di sciare, o meglio io speravo di rotolarmi giù, e invece ci è capitato un solo giorno di neve, e tante giornate trascorse a mangiare e bevacchiare. Ma non tutti i mali vengono per nuocere. In vacanza per il secondo anno consecutivo con l’amichetto di Victoria, il suo adorato Lorenzo, e i suoi genitori Alessa e Jared, siamo stati nei Poconos, in Pennsylvania, a poco più di due ore da Manhattan. In completa pace e isolamento dal caos della città, ci siamo goduti ogni raggio di sole e veduta panoramica del lago su cui la villa giace. Il passo lento delle giornate ci ha spinto ad inventarci cose nuove da fare con i piccoli. Una sfida non facile per concludere l’anno in bellezza! Allora ci siamo messi a cucinare, fare dolci, cupcake, pancake, abbiamo passeggiato all’aria fresca tra il bosco, nuotato in piscina, per smaltire un po’. Non sono mancate lezioni di arte con acquerelli e pittura con Teacher Miki, né lezioni di spelling, alfabeto e fitness con Teacher Alessa (istruttrice di pilates e di corporate fitness, @JobuFit).

Staccare la spina è stato fondamentale, per tutti, ma è stato altrettanto importante mantenere una routine di sorta, onde evitare lo strazio del rientro alla normalità. Mangiare, studiare, fare un riposino, e poi bagnetto e a letto subito dopo cena. Abbiamo forse abusato della tv (non giudicate, siamo umani!), ma con dolce piacere, piccoli ed adulti, ci siamo ritrovati di fronte al caldo focolare a guardare gli spettacolari film di Walt Disney, da Frozen a Cenerentola.

Per febbraio, pensavo ad una località più calda tipo Miami, a sole poche ora di volo da NY, dove mi ritroverò sicuramente insieme a tante mamme sconosciute come me a giocare in spiaggia coi figli. Per l’estate, di sicuro andremo in Italia. Ad aprile, invece, intendo scoprire la primavera in città facendo tutto ciò che si può immaginare di fare a New York City con una bimba. Parchi giochi, musei, e tanto altro.

E voi? Quali sono le vostre intenzioni per questo inizio anno? Quali i vostri propositi e obiettivi?

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter