Cerca

EXPATEXPAT

Commenti: Vai ai commenti

Ciao Marco, bravo giornalista e papà così italiano a New York

Ricordo di Marco De Martino (1960-2017) dall'amico con la vita parallela

di Luca Passaleva
Marco De Martino

Marco De Martino (Milano 1960 - New York 2017)

Marco De Martino era un giornalista pieno di passione, adorava le svolte strane delle storie, scavare a fondo nelle interviste per scovare dettagli rivelatori del personaggio che esprimessero la sua verità. Col mio amico condividevo vite parallele: entrambi con mogli americane con la passione per l'Italia, siamo diventati amici quando eravamo neo papà italiani a New York

Marco ed io abbiamo avuto vite parallele fra New York e l’Italia. Entrambi ci siamo innamorati di americane che erano tipi letterari con una passione per l’Italia. Abigail (Asher), moglie di Marco, e mia moglie Jenny (McPhee) si conobbero quando vivevano a Milano negli anni ’80, ma non abbiamo cominciato a frequentarci fino a dopo che ci eravamo sposati. Entrambi ci eravamo trasferiti a New York, ed avevamo figli piccoli. Marco ed io ci incontrammo per caso sullo stesso volo Alitalia da New York a Milano, di ritorno in Italia per le vacanze di Natale, affannati a stare dietro ai nostri bambini che si rincorrevano in sù e in giù nei corridoi dell’aereo, non visti troppo bene dagli assistenti di volo! Da quel momento la nostra amicizia si è evoluta in un solido legame, in particolare in quanto condividevamo le nostre vecchie e nuove culture e paesi, ci scambiavamo storie e informazioni sui figli, scuole, vacanze, e lavoro.

Marco, classe 1960, cresciuto a Milano e giovanissimo a Radio Popolare, era un giornalista pieno di passione, adorava le svolte strane nelle sue storie, scavare a fondo nelle sue interviste per scovare dettagli rivelatori del personaggio che esprimessero la sua verità.

Come Italiano trasferito negli Stati Uniti, sono sempre stato affascinato dal suo lavoro pubblicato su varie riviste, come Panorama e Vanity Fair. Avevo molta affinità con la sua prospettiva e opinione su temi sia italiani che americani, temi che io comprendevo, ma di cui Marco riusciva sempre a rivelare qualcosa di nuovo, con un angolo diverso. Nei quasi venticinque anni che Marco ed io siamo stati amici, abbiamo percorso insieme i nostri simili itinerari di vita e sono profondamente grato di avere avuto come compagno di viaggio una persona così incantevole, intelligente, ironico e gentile.

Il viaggio di Marco si è interrotto il 12 febbraio, improvvisamente e troppo presto, ma io e la mia famiglia apprezzeremo e ricorderemo per sempre tutto il tempo passato insieme a lui ed alla sua famiglia.

Sopravvivono a Marco sua moglie, Abigail Asher; sua figlia, Susanna Asher De Martino; suo figlio, Daniel Asher De Martino; i suoi genitori, Maria Adelaide Paolini e Francesco De Martino; suo fratello, Claudio De Martino (con Lorena, Luca, and Elena); suo zio, Cornelio Paolini; sua cognata, Rachel Asher (con Andrew, Sam, e Theo) e sua suocera, Linda Asher.

Una commemorazione è prevista in primavera. Invece di fiori, contribuzioni per college fund sono benvenute (Ugift529.com; use code: T82-E5S), così come fotografie e storie (MemoriesFeb2017@gmail.com)

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter