Cerca

EXPATEXPAT

Commenti: Vai ai commenti

Taffuri, l’uomo d’azione per ambasciatore d’Italia in Canada

Ex carabiniere, diplomatico con esperienza in situazioni di crisi, Taffuri è il nuovo inquilino di Slater Street ad Ottawa

Claudio Taffuri

Claudio Taffuri (a destra) con l'allora ministro degli Esteri Claudio Gentiloni durante la liberazione di ostaggi italiani in Siria

Dopo anni trascorsi a Belgrado, Kosovo e Afghanistan, Claudio Taffuri da quattro anni era a capo dell’Unità di Crisi della Farnesina, dove ha vissuto e risolto vicende drammatiche che hanno interessato gli italiani nel mondo. Ad Ottawa porta l'esperienza del "man of action"

Diplomatico “man of action”, è questo il profilo del nuovo inquilino di Slater Street, sede dell’ambasciata d’Italia a Ottawa. A sostituire Gian Lorenzo Cornado, nominato capo di gabinetto del ministro Alfano, è giunto Claudio Taffuri, 57anni, romano.

Claudio Taffuri

Taffuri, in gioventù ufficiale dei carabinieri, è stato in prima linea a Belgrado durante l’intervento NATO del ’99. L’Italia fu uno dei pochissimi Paesi a tenere aperta la propria rappresentanza, nonostante i frequenti bombardamenti sulla capitale e Taffuri fu il principale braccio destro dell’ambasciatore Riccardo Sessa. Successivamente fu il primo diplomatico inviato in Kosovo nel tormentato periodo dell’amministrazione ONU. Dopo una parentesi alla missione presso le Nazioni Unite a Ginevra, Taffuri è tornato nel field, come rappresentante civile della Nato ad Herat, in Afghanistan, quindi, nel 2012 la nomina a capo dell’Unità di Crisi della Farnesina; un quadriennio contraddistinto da un escalation di vicende drammatiche che hanno interessato connazionali, in gran parte risolte positivamente grazie al grande impegno e professionalità di diplomazia e apparati di sicurezza.

L’ambasciatore Taffuri è sposato con Maria Enrica, medico ed ha due figli.

Ben arrivato in Canada e buon lavoro ambasciatore da parte de La Voce di New York!

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter