Cerca

TravelTravel

Io e la canoa Rossana pronti a partire, sulle orme di Bonatti

Vista sul fiume Yukon da Whitehorse

Vista sul fiume Yukon da Whitehorse

Tutto è pronto per l'avventura sullo Yukon. Il primo tratto sarà impegnativo, con le sue rapide e il lago Laberge, temibile in caso di vento forte. Bonatti è partito da qua e io seguirò il suo percorso

 

Finalmente è quasi tutto pronto per mettere la canoa in acqua. La canoa si chiama Rossana, dedicata alla compagna di Bonatti, scomparsa recentemente. L'ho dedicata a lei perchè mi è stata vicina nella preparazione della spedizione negli anni scorsi.
Il tempo sta migliorando. Ho avuto dei piccoli inconvenienti dovuti a un pannello solare difettoso, comprato e testato a Whitehorse e  restituito al negozio, e sto ancora sistemando la faccenda. Dovendo girare un documentario non posso certo restare senza batterie. 

Qui a Whitehorse le provviste costano molto poco e ho potuto riempire la cambusa per una ventina di giorni, contando molto sul riso e su legumi secchi che, con tutta l'acqua e la legna che c'è, mi hanno ben alimentato quando ero sull'isola deserta prima di lasciare Dawson, intento a testare l' attrezzatura da campo. 

Bonatti è partito da qua, ma è difficile dire da quale spiaggia. Dati i numerosi lavori effettuati dal governo in questi anni,  per la costruzione di una diga a monte di Whitehorse, le sponde del fiume sono state stravolte.

Credo che il primo tratto, fino a Dawson city, sia discretamente impegnativo per me. In circa 750 km ci sono diversi affluenti maggiori che incontrano lo Yukon e ne raddoppiano la portata, due tratti di rapide (Five fingers e Ring Rapids) e il lago Laberge, temibile in caso di vento forte.

Al momento della partenza interromperò i contatti internet/telefonici, ma potrete tracciarmi online sul blog nella pagina speciale collegata al mio dispositivo Spot. 

Ci siamo quasi…
 


Un'avventura in collaborazione con

sponsorwww.sportsenzafrontiere.it

 

 

 

 

 

 

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter